Rotatorie mobili a Marsala, la proposta di alcuni consiglieri

154

I consiglieri comunali Linda Licari, Mario Rodriguez, Antonio Vinci, Vito Cimiotta e Calogero Ferreri, in una  interrogazione parlamentare hanno chiesto all’Amministrazione Comunale di approfondire il tema delle rotatorie mobili per una valutazione dettagliata sia dei costi che della fattibilità delle stesse e poter così procedere alla progettazione di questi dispositivi.

Nell’interrogazione si legge che l’Unione Europea ha disposto un piano per cui tutti i Paesi che ne fanno parte devono realizzare, ove è possibile, delle rotatorie per garantire maggior sicurezza, maggior capacità di smaltire il traffico con snellimento nella circolazione, minore inquinamento acustico e atmosferico, possibilità di inversione del senso di marcia, minori costi di gestionali e di sorveglianza. Pertanto, per snellire e          regolare il traffico in zone sprovviste di impianti semaforici nonché in zone di maggior traffico veicolare in tutto il territorio marsalese (Intersezione Via Sirtori/Via Dante Alighieri – Intersezione Via Capitano Falco/ Via Lungomare Boeo – Incrocio in C/da Conca / Dara –  Incrocio C/da Ponte Fiumarella / C/da Ventrischi – Intersezione C/da Pastorella / C/da Fornara e altri da valutare) si ritiene, secondo i consiglieri firmatari e protagonisti della interrogazione,  opportuno collocare con una segnaletica mobile con costi sostenibili, così come già avviene in altri comuni, per testare il funzionamento delle eventuali rotatorie, da poterle così progettare in maniera permanente nel prossimo Piano triennale opere pubbliche.