​​Emergenza idrica: Maggio (Leu), inspiegabile perdita di tempo di Regione e Città Metropolitana di Palermo

Palermo – «Mentre ai cittadini l’acqua comincia ad arrivare a singhiozzo, nei palazzi della Regione e della Città Metropolitana di Palermo si continua inspiegabilmente a perdere tempo. Le risorse ci sono. Basterebbe utilizzare quelle stanziate nel masterplan del Patto per la Sicilia e nel Patto per Palermo». Lo dice l’ex deputata regionale di Mdp, Mariella Maggio, candidata di Liberi e Uguali al Senato nei collegi uninominale e proporzionale Sicilia 1.

«Questa emergenza – aggiunge – poteva essere evitata se solo i governi regionali, uscente ed attuale, e quello metropolitano si fossero impegnati a sbloccare i fondi per realizzare le infrastrutture, riqualificare gli invasi, riparare le reti e realizzare le attività di manutenzione. In questo modo si sarebbero ridotte le enormi perdite delle condotte, che in alcune aree arrivano addirittura al 70 per cento».