Falsi affitti di terreni per percepire contributi dalla comunità europea. Denunciato rappresentante legale cooperativa agricola

142

Aveva prodotto dei falsi contratti di affitto, per ricevere dei fondi dall’AGEA. Per questo motivo, i carabinieri di Randazzo hanno denunciato un 67enne di Tortorici (ME), per concorso formale, falsità ideologica commessa e truffa aggravata.

La vicenda è emersa fuori quando, la proprietaria degli appezzamenti di terra, una pensionata di Randazzo, intenzionata a renderli produttivi, ha avviato la procedura per ottenere dall’A.G.E.A. (agenzia per le erogazioni in agricoltura) i fondi resi disponibili dalla comunità europea. Peccato che qualcuno l’avesse anticipata percependo illecitamente dall’ente contributi in varie tranche. La donna, rivolgendosi ai carabinieri di Randazzo, ha denunciato l’accaduto innescando una complessa attività d’indagine che alla fine ha portato al luce il misfatto. L’uomo, in qualità di rappresentante legale di una cooperativa agricola, con sede legale a Tortorici (ME), rivolgendosi ad un patronato (estraneo ai fatti reato), ha elaborato, sottoscritto e presentato un contrato, regolarmente registrato presso l’Agenzia delle Entrate di Siracusa, attraverso il quale attestava falsamente di aver preso in affitto, per conto della suddetta cooperativa,  proprio i terreni di proprietà della denunciante, posti nel territorio di Bronte,    percependo indebitamente dall’A.G.E.A. dei contributi, riferiti al periodo  2013-2016, di circa  50.000 euro.