Tunisino spacciatore arrestato a Mazara: hashish in sala giochi

221

I Carabinieri del Comando Compagnia di Mazara del Vallo, hanno arrestato Othomane Mansour, 30 anni, nato e cresciuto a Mazara ma di origine tunisine. L’uomo è stato trovato in possesso di circa 200 gr. di hashish. L’hashish, che può contenere fino al doppio del principio attivo contenuto nella Marijuana, era suddivisa in due panetti, pronti ad essere ulteriormente suddivisi e confezionati per la cessione e lo spaccio.

Il giovane, controllato all’interno di una nota sala giochi insieme ad altre persone è stato sorpreso con la droga all’interno del giubbotto.

L’ingente quantitativo di stupefacente trovato, oltre al rinvenimento di dosi già preconfezionate, lascia quindi escludere l’utilizzo personale e permette agli inquirenti di ipotizzare che tale sostanza fosse pronta per essere venduta dal giovane ad altri acquirenti, perfezionando così l’ipotesi del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Dopo l’arresto, Mansour, è stato sottoposto ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida del fermo.