Fratelli ustionati dall’esplosione di due bombole: volevano distruggere una villetta

207

Volevano appiccare il fuoco con la benzina, utilizzando  due bombole del gas, una appartenente ad un carro funebre ed un’altra sita nel vano cucina di una villetta ma la deflagrazione è stata così forte che i due incendiari hanno avuto la peggio.

Triste storia per due fratelli di Niscemi presi in pieno dalla fiammata delle bombole e che si trovano ora ricoverati per ustioni su tutto il corpo. Si tratta di due fratelli, uno di 52 anni ed uno di 42, quest’ultimo trasportato al Centro ustionati del Civico di Palermo e che versa anche in stato confusionale

Dalla ricostruzione dei Carabinieri, i due fratelli si sono introdotti all’interno della proprietà di una villetta disabitata e di proprietà di un’agenzia funebre. Volevano appiccare il fuoco collegando le due bombole ma l’esplosione ha divelto una saracinesca del garage prendendoli in pieno. Il fatto è avvenuto ieri sera intorno alle 21. I carabinieri sono stati chiamati in Contrada Vituso, a circa 3 km dal centro abitato di Niscemi. Le fiamme hanno divorato l’abitazione e i vigili del fuoco hanno lavorato ore per spegnere le fiamme.