Minacciò suore con un’ascia: condannato cinquantanovenne

101

La rabbia aveva raggiunto il culmine quando qualche goccia di prodotto usato per pulire gli infissi era caduta sulla sua auto. In quell’occasione aveva brandito un’ascia e minacciato le due suore spaventandole. I rapporti fra Attilio Alù, 59 anni, di Aidone, provincia di Enna, e le suore laiche sue vicine di casa, erano tesi da tempo. Alù non le sopportava e avrebbe sputato sulle loro pareti, messo bucce di banane per farle scivolare e sacchi pieni di sterco di gallina per farle andar via. Ora, il tribunale di Enna lo ha condannato in primo grado ad un anno e 10 giorni di reclusione. I fatti risalgono al periodo tra il 2012 e il 2013.