Bagheria, chiesto rinvio a giudizio per il sindaco

175

La Procura di Termini Imerese ha chiesto il rinvio a giudizio del sindaco eletto nel Movimento Cinque Stelle di Bagheria Patrizio Cinque. Il primo cittadino è accusato di turbativa d’asta, falso, abuso d’ufficio, rivelazione di segreto d’ufficio e omissione di atti d’ufficio. L’udienza preliminare è stata fissata per l’11 aprile. Cinque, dopo la notizia dell’apertura d’inchiesta, si era autosospeso dal Movimento 5 stelle. Nell’indagine sono state coinvolte altre 21 persone tra imprenditori, funzionari comunali e un dirigente della Regione.
Cinque è accusato di avere concordato illegalmente l’affidamento del Palasport a Comune e a una società sportiva in partnership.
Altri capitoli dell’inchiesta riguardano la gestione irregolare della raccolta dei rifiuti e l’avere rivelato al cognato l’esistenza di un procedimento penale avviato sulla sua casa abusiva. Procedimento di cui aveva saputo da un vigile urbano, pure indagato.