Omicidio a Lentini, ucciso ex carabiniere scampato ad agguato mafioso nel ’92

142

Un ex brigadiere dei carabinieri, Luigi Venezia, 59 anni, in pensione da circa sei anni, è stato ucciso a Lentini in provincia di Siracusa. L’ex carabiniere in passato aveva ricoperto un ruolo importante nell’ambito delle investigazioni inerenti cosa nostra ed aveva fatto parte della squadra de “I Lupi” nel comando provinciale di Catania. Venezia era scampato ad un agguato il 30 settembre del ’92 quando alcuni sicari esplosero contro la sua auto diversi colpi di fucile. In quell’occasione, l’ex brigadiere fu ferito ad un gomito ma scese dalla propria auto e rispondendo al fuoco dei killer,li mise in fuga. Le successive inchieste della Procura, evidenziarono che i sicari fossero appartenenti alla cosca mafiosa dei Laudani. I vertici di cosa nostra avevano deciso di eliminarlo perché ritenuto uno scomodo investigatore. Adesso la sua morte, avvenuta in una stradina di campagna è attribuita ad un tentativo di rapina. Venezia avrebbe risposto al fuoco con la sua pistola che però non è stata trovata. Sono in corso le indagini per fare luce su questo omicidio. L’ex carabiniere è stato freddato con un colpo alla testa.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.