Muore folgorato al Cep: giovane perde la vita per scarica elettrica

215

La tragedia si è consumata stamattina intorno alle ore 9 nel quartiere popolare Cep a Palermo. Alessandro Damasco, 36 anni, è morto stamattina in un cementificio abbandonato ( ex Sicomed)  dove si era recato insieme ad un uomo e ad una donna. Sono in corso indagini per scoprire perché i tre si trovassero lì e perché Damasco abbia messo le mani sui cavi elettrici da cui è partita la scarica elettrica che lo ha fatto stramazzare al suolo esanime. Per lui infatti non c’è stato niente da fare. E’ giunto in arresto cardiaco al pronto soccorso, i medici hanno cercato di riprenderlo ma senza ottenere alcun risultato. Sul posto polizia e tecnici Enel per accertamenti logistici e per individuare eventuali responsabili.