Licata, il commissario Brandara chiede un finanziamento per la costruzione di un canile

121

Già il 23 maggio scorso un’analoga iniziativa era stata presa in considerazione dall’amministrazione comunale all’ora in carica senza però aver ottenuto alcun riscontro. Il commissario straordinario del Comune di Licata non è nuova ad iniziative in materia di lotta al randagismo, coinvolgendo sia organi di governo regionale che privati cittadini, con la nota indirizzata al presidente della Regione Nello Musumeci, con la quale informava di avere già predisposto un regolamento per disciplinare l’adozione di cani randagi, in modo da favorire il benessere degli stessi ed una positiva convivenza reciproca tra l’uomo e l’animale anche in funzione del rispetto dell’ambiente e l’igiene della sanità pubblica, chiedendo un finanziamento per la realizzazione di un nuovo canile con una capacità di 350/450 posti sulla base di uno studio di fattibilità già redatto dagli uffici comunali.