«Non ho picchiato le mie figlie»: la madre di Partinico respinge le accuse davanti al giudice

167

La giovane madre di Partinico che era stata arrestata lo scorso luglio ( leggi qui) per maltrattamenti alle sue piccolissime figlie è comparsa davanti al giudice e si è difesa respingendo le accuse gravissime che le sono state rivolte. Le due bimbe, una di 3 anni e una di 2, erano state portate in ospedale, a Palermo, dalla nonna che si era accorta di lesioni e lividi sui loro corpi. In effetti entrambi avevano escoriazioni e traumi ovunque ma la madre ha sempre detto che se li erano fatti cadendo accidentalmente. La bambina di 3 anni venne ricoverata prima per trauma facciale e frattura dei polsi e in seguito venne ricoverata anche la sorellina più piccola con lesioni alla testa e morsi. La madre, che ha scelto di essere  processata in abbreviato ha sempre respinto ogni accusa e ieri ha confermato la sua versione.