Grano ammuffito sequestrato a Pozzallo: scoperto carico su nave Kazaka

369

E’ stato scoperto un carico di cinquemila tonnellate di grano duro di incerta provenienza  e trasportato su una nave battente bandiera del Kazakistan. L’assessore regionale all’agricoltura, Edy Bandiera è stato promotore del controllo e il Nucleo operativo del Corpo forestale, gli ispettori del servizio fitosanitario regionale e personale della sanità marittima hanno eseguito, al porto di Pozzallo, un accertamento su una nave proveniente dal Kazakistan appunto.

Dopo i minuziosi controlli, la merce è risultata non idonea per l’alimentazione umana, a causa di vistose ed estese chiazze di muffa e umido. La sanità marittima ha adottato un provvedimento di respingimento del carico, mentre il Corpo forestale e gli ispettori fitosanitari hanno eseguito il prelievo di campioni, che saranno trasmessi all’Istituto zooprofilattico di Palermo per le analisi chimico-fisiche di rito. Sconcerto e rammarico del presidente Nello Musumeci : «Tolleranza zero  con chi pensa di continuare a introdurre in Sicilia merce non in regola con le norme sanitarie, specie se si tratta di prodotti destinati all’alimentazione. Con l’assessore Bandiera abbiamo intensificato i controlli e ringrazio le guardie forestali regionali e gli ispettori fitosanitari per l’impegno profuso»