Vela: conclusa a Marsala la selezione interzonale riservata alla classe Optimist: vittoria per Marco Genna della Canottieri Marsala

78

Si è conclusa nel migliore dei modi la selezione interzonale riservata alla classe optimist, che si è disputata a Marsala lo scorso weekend. Nove prove su nove, così come previsto dal regolamento FIV, nonostante le previsioni meteo non fossero delle migliori.

Organizzazione impeccabile, sia a terra che in acqua, da parte della Società Canottieri Marsala, presieduta da Tommaso Angileri, in sinergia con il Circolo Velico Marsala, per una manifestazione che ha visto la partecipazione di ben 112 imbarcazioni provenienti da tutto il sud Italia. In questo clima di entusiasmo ed affiatamento non poteva mancare la ciliegina sulla torta che è arrivata con la vittoria dell’alfiere di casa, il quattordicenne Marco Genna, porta colori della Società Canottieri Marsala che con sette vittorie ed un secondo posto, ha dimostrato di trovarsi totalmente a suo agio nelle acque marsalesi, avendo la meglio su Beatrice Sposato del club Velico Crotone e su Pietropaolo Orofino del Canottieri Savoia di Napoli.

Intero programma rispettato dunque, grazie alle meravigliose condizioni che caratterizzano da sempre i nostri mari, ma grazie anche alla maestria del presidente del comitato di regata Roberto Lachi e al lavoro di supporto organizzativo in acqua dei due storici campioni europei, Mario Noto e Roberto Giacalone, che conoscono i nostri mari meglio di chiunque altro. Grande entusiasmo e impegno anche da parte del nuovo tecnico della Società Canottieri Marsala, Enrico Tortorici, che dopo la premiazione ha manifestato tutto il suo apprezzamento per gli sforzi e la passione profusa da parte di tutti nell’organizzazione di un evento di questa portata: «Oggi è una giornata importante – ha detto Tortorici – e tanti sono i motivi per cui bisogna essere soddisfatti. Il primo è ovviamente per la vittoria di Marco, una vittoria netta che arriva dopo un inizio stagione non proprio facile per lui con qualche problema sia sul piano motivazionale che tecnico. Il segnale è stato chiaro, nei momenti difficili ci vuole tanta grinta ma soprattutto tanta umiltà e per rimettersi in gioco e tornare ad allenarsi con dedizione e sacrificio. Questo è comunque solo il primo step, adesso bisogna rimanere concentrati e continuare a lavorare fino alla prima selezione nazionale che si svolgerà a Porto Rotondo nella seconda meta di aprile. Soddisfazione anche per l’atteggiamento positivo di tutta la squadra. Ha centrato l’obiettivo della qualificazione – conclude Enrico Tortorici – anche Alberto Incarbona, che è al suo primo anno nella categoria Juniores cosi come Silvia Adorni che invece non ce l’ha fatta per un soffio. Con lei e con gli altri ci riproveremo il prossimo anno con un pò di esperienza e tanto allenamento in più».

Il prossimo appuntamento è a giugno con la selezione per il campionato nazionale a squadre e ad Agosto con il Trofeo Massimo Attinà, giunto alla XLII edizione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.