ARS, vacilla la maggioranza: Defr non approvato e malcontento di Musumeci

27

Il Defr, ovvero il documento di programmazione economica finanziaria che fissava le linee di governo indicando i finanziamenti da cui attingere per i prossimi 3 anni e raggiungere gli obiettivi prefissati nel programma, non è stato approvato all’ARS. Adesso il documento è tornato in commissione per il riesame. Su 65 presenti hanno votato in 64, 32 favorevoli e 32 contrari. Prima del voto, il presidente Nello MUsumeci aveva rivolto ai presenti un appello alla responsabilità: «Non possiamo giocare al tanto peggio, tanto meglio. Qui dobbiamo dare risposte tutti ai siciliani. Non abbiamo giurato di mettere il bastone tra le ruote al governo Musumeci” ma “abbiamo giurato di fare gli interessi dei siciliani. Torno ad ammettere che non abbiamo una maggioranza. Ma non voglio essere ostaggio dell’aula. Non ho alcuna intenzione ogni volta di passare dal capomanipolo di turno prima del voto».

Nel Defr erano previsti oltre 1,7 miliardi di euro per il reddito di inclusione e altri aiuti a favore dei disoccupati, interventi da avviare entro fine anno. Oltre a questo, il Defr conteneva anche un piano per il reimpiego dei forestali, i quali avrebbero potuto trovare allocazione anche nelle spiagge. Era previsto anche il modo per sbloccare le 120 opere pubbliche incompiute.

I cinque stelle hanno invece sollecitato Musumeci a presentare le dimissioni dato che “non esistono più le condizioni minime per governare.

Critico anche il PD che tramite  Giuseppe Lupo, presidente del gruppo PD all’Ars ha dichiarato che “se Musumeci crede di non essere in grado di governare questa Regione, si dimetta. Anche alla luce della bocciatura del Defr, il presidente Musumeci valuti serenamente la situazione: non fa bene alla Sicilia avere un governatore che un giorno si e uno no, ripete di non avere una maggioranza”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.