Droga, armi e violenza domestica: cinque arresti nel catanese

286

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Catania Piazza Dante hanno arrestato un catanese di 52 anni, in esecuzione di un ordine per la carcerazione emesso dal Tribunale di Agrigento. L’uomo condannato dai giudici per il concorso in furto aggravato, reato commesso a Canicattì in provincia di Agrigento il 17 novembre del 2014, dovrà scontare una pena complessiva equivalente a mesi 4 di reclusione.

L’arrestato, assolte le formalità d rito, è stato associato al carcere di Catania Piazza Lanza.

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale di Catania hanno arrestato  un uomo di 38 annidi Catania, ritenuto responsabile di evasione.

L’equipaggio della “gazzella” lo ha riconosciuto e fermato mentre a piedi percorreva questa Via Falsaperla, in evidente  violazione della misura restrittiva cui era sottoposto.  

L’arrestato, in attesa della direttissima, è stato ricollocato agli arresti domiciliari.

 

Inoltre, la scorsa notte, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Acireale in località Capo Mulini, lungo il litorale marino a ridosso di uno stabilimento balneare, hanno rinvenuto e sequestrato una busta contenente 23 Kg di “marijuana”. Sono in corso degli approfondimenti investigativi per stabilire a chi potesse appartenere l’ingente quantità di sostanza stupefacente.

I Carabinieri della Stazione di Zafferana Etnea hanno arrestato un uomo di 44 anni di Santa Venerina, ritenuto responsabile della inosservanza degli obblighi inerenti la sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno.

L’uomo è stato riconosciuto e fermato dagli uomini di pattuglia mentre a piedi percorreva la Via IV Novembre a Zafferana Etnea, in evidente violazione della misura preventiva cui era sottoposto.

L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato rimesso in libertà.

I Carabinieri della Stazione di Biancavilla hanno inoltre arrestato un impiegato di 37 anni, ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e violenza sessuale.

A seguito di segnalazione per lite familiare pervenuta al 112, i militari sono intervenuti nell’abitazione della coppia,  accertando la responsabilità a carico  del coniuge responsabile di aver sottoposto la moglie, di anni 35, a maltrattamenti fisici e verbali; riscontrando inoltre violenze e minacce dirette a costringere la vittima a subire atti sessuali contro la di lei volontà.

A causa dell’aggressione subita la vittima è stata visitata al pronto soccorso dell’Ospedale “Maria SS. Addolorata” di Biancavilla per “politrauma da riferita aggressione”, con prognosi di 5 giorni salvo complicazioni. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato associato al carcere di  Catania Piazza Lanza.

La scorsa notte i Carabinieri della Compagnia di Palagonia hanno arrestato  un uomo di 50enne 50 anni, accusato di detenzione illegale di armi clandestine e munizioni.

Gestore di un Bar del centro cittadino è stato sottoposto a perquisizioni personale e domiciliare, estesa anche all’esercizio commerciale, al termine delle quali i militari hanno rinvenuto e sequestrato: Una pistola semiautomatica, priva di marca e matricola, verosimilmente modificata, completa di caricatore e 8 cartucce cal. 32; una pistola semiautomatica, priva di marca, completa di caricatore e 7 cartucce cal. 7,63;  n.48 cartucce cal. 7,63.

L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato associato al carcere di Caltagirone.