Arrestati due extracomunitari ad Alcamo per spaccio di droga

458
Susso

 

Nella tarda serata di ieri i Carabinieri della Compagnia di Alcamo hanno arrestato Susso Masanneh e Gaye Jibel 

originari del Gambia, entrambi classe ‘99, per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nel corso di un servizio di osservazione del territorio, i carabinieri, in Piazza Repubblica, si sono insospettiti vedendo i due extracomunitari seduti su una panchina con un atteggiamento agitato.

I Carabinieri, in abiti borghesi, hanno allora deciso di defilarsi e osservare attentamente la zona e tutto ciò che succedeva. La scelta si è rivelata vincente: infatti, dopo pochi minuti, un giovane alcamese 17 enne, dopo essere sceso dal proprio motociclo 125, si è avvicinata ai due giovani di colore e, dopo un breve scambio di battute, è avvenuto lo scambio di soldi e droga.

Il giovane acquirente è stato fermato e perquisito dagli uomini dell’Arma i quali hanno appurato che il tipo di sostanza acquistata poco prima dal ragazzo fosse hashish. I due spacciatori,  entrambi poco più che diciottenni di nazionalità gambiana, entrambi richiedenti asilo per motivi umanitari e domiciliati presso un centro di accoglienza di Alcamo, ubicato in via Madonna del Riposo, sono stati perquisiti e trovati in possesso di ulteriori 6 dosi complessive di hashish e marijuana oltre a soldi contanti in banconote di piccolo taglio, ritenuti legati all’attività di spaccio e pertanto posti sotto sequestro.

I due stranieri sono stati arrestati per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso, aggravato dalla cessione a soggetto minorenne, e tradotti presso la Caserma dei Carabinieri di Alcamo ove, dopo essere stati fotosegnalati, venivano associati alla casa circondariale “San Giuliano” di Trapani, in attesa della convalida da parte del GIP.