Lavoro nero: scoperti un coiffeur, un fotografo e tre operai non in regola

146

I Finanzieri della Tenenza di Mussomeli in provincia di Caltanissetta, hanno intensificato le azioni di contrasto verso le attività commerciali che evadono il fisco.

L’attenzione investigativa delle Fiamme Gialle ha riguardato il settore della
distribuzione che, più di altri, soprattutto in contesti locali, ricorre in modo sempre
più frequente alle prestazioni di “lavoratori in nero”.
Proprio a Mussomeli, all’interno di due punti vendita di un noto supermercato, è
stata accertata e contestata la presenza di tre “lavoratori in nero”. Questo ha fatto sì che tale attività commerciale resti chiusa per un certo periodo di tempo e che paghi una multa salata come sanzione deterrente.

È importante sottolineare, inoltre, che le condizioni igienico/sanitarie di uno dei
due punti vendita, siano risultate pessime, tanto da richiedere l’intervento di un ispettore sanitario che ha fotografato una situazione alquanto carente e pericolosa per la salute pubblica.

L’impegno operativo ha consentito, anche, di riportare alla luce due attività
commerciali svolte nell’ombra e, pertanto, sconosciute al Fisco. Nel primo caso,
uno studio fotografico ad Acquaviva Platani, nel secondo caso è stato riscontrato
che, all’interno di un locale ancora grezzo, utilizzato come ricovero di autovetture
ed ubicato nel quartiere di Santa Maria a Mussomeli, un giovane “coiffeur”,
esercitava l’attività anch’esso, completamente in nero e senza alcuna
autorizzazione sanitaria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.