Furti, maltrattamenti e spaccio: sette arresti a Catania

213

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale di Catania hanno arrestato in flagranza un uomo di 35 anni ed un giovane di 22, entrambi catanesi, ritenuti responsabili di tentato  furto aggravato in concorso.

I due sono stati bloccati mentre tentavano di asportare autovettura, un’Alfa Romeo Giulietta, regolarmente parcheggiata e chiusa a chiave in Via Salvatore Tomaselli.

Il veicolo è stato restituito al proprietario mentre gli arrestati attenderanno la direttissima agli arresti domiciliari.

I Carabinieri della Stazione di Catania Piazza Dante hanno arrestato un catanese di 45 anni, in esecuzione di un provvedimento cautelare emesso dal G.I.P. del Tribunale di Catania in ordine al reato di maltrattamenti in famiglia.

La misura scaturisce da una attività di indagine svolta dai militari di Piazza Dante attraverso la quale  sono state accertate  le responsabilità dell’uomo, il quale con condotte reiterate dal mese di ottobre 2011, maltrattava il figlio minore, all’epoca di 10 anni, improntando con lui un rapporto costellato  da sopraffazioni, insulti e minacce.

L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato rinchiuso nel carcere di Catania Piazza Lanza.

 

I Carabinieri della Tenenza di Misterbianco  hanno arrestato in flagranza un venticinquenne di Catania ritenuto responsabile della violazione degli obblighi inerenti la sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno nonché di furto aggravato.

Il pregiudicato,  in atto sottoposto alla misura preventiva, ieri pomeriggio è stato fermato dai militari di pattuglia dopo aver sottratto capi di abbigliamento, del valore di circa 150 euro, dal punto vendita “Bershka” dell’area commerciale del “Centro Sicilia”.

La refurtiva è stata restituita all’avente diritto mentre l’arrestato è stato posto ai domiciliari in attesa del rito per direttissima.

 

 

I Carabinieri della Stazione di Fiumefreddo di Sicilia hanno arrestato Roberto Spina, 32 anni, su ordine di esecuzione per espiazione pena detentiva emesso dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Catania.

L’uomo dovrà espiare la pena di 4 mesi di reclusione per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso, reato commesso a Fiumefreddo di Sicilia nel 2012 e 2013.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato associato nel carcere di Piazza Lanza.

 

I Carabinieri della Stazione di Belpasso hanno arrestato un catanese di 39 anni, su ordinanza di aggravamento della misura cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Catania poiché ritenuto responsabile di atti persecutori, reato commesso il 26 marzo scorso a Belpasso.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato posto ai domiciliari.

I Carabinieri della Compagnia di Palagonia hanno arrestato Alessio Bartoli, 28 anni, di Gela, Sorvegliato Speciale di pubblica Sicurezza con obbligo di soggiorno nel comune di Gela.

Ieri pomeriggio, una gazzella ha bloccato l’uomo sulla SS. 417, in agro di Mineo, in evidente violazione delle prescrizione impostegli dalla Sorveglianza Speciale cui era sottoposto.

L’arrestato, espletate le formalità, è stato  ristretto ai domiciliari.