Trapani, “Festival FutbolNet”: solidarietà ed integrazione per minori non accompagnati

234
mde

Ha fatto tappa a Trapani il “Festival FutbolNet” l’iniziativa nata dalla collaborazione fra
l’Alto Commissariato ONU per i Rifugiati (UNHCR) tra la Fondazione del F.C. Barcelona e che
ha visto la partecipazione della Cooperativa Sociale Badia Grande, nell’ambito delle attività rivolte ai minori, in particolare ai MSNA (minori stranieri non accompagnati).
Villa Margherita è stata location dell’evento, dal respiro internazionale, che fa di Trapani il centro dell’attenzione delle politiche di integrazione e di accoglienza da parte di soggetti che operano a livello mondiale. Qui sono stati installati due campi sportivi mobili e tracciate le piste da gioco che hanno intrattenuto per tutto il pomeriggio i partecipanti. Un programma ricco di attività sportive, giochi di squadra, attività creativa, intrattenimento musicale, seguito in diretta da RADIO OPENVOICE, il canale di comunicazione animato dagli ospiti dei centri di accoglienza, affiancati dagli operatori della cooperativa.
L’obiettivo del progetto FutbolNet, è quello di favorire un’esperienza di sviluppo umano in
contesti prioritari per l’intervento sociale e comunitario, promuovendo un programma di
educazione ai valori attraverso la pratica sportiva, che dal mese di settembre ha visto la
partecipazione, per 4 volte alla settimana, di circa 80 minori delle Strutture di Primissima
Accoglienza “Girandola” e “Mappamondo” di Trapani, per minori stranieri non accompagnati.

dav

La rete di collaborazione creata pone le sue basi sul Piano Strategico della Fondazione del
Barcelona FC 2016-2021 che ha come finalità quella di contribuire, tramite lo sport e l’educazione ai valori, all’integrazione dei bambini e dei giovani maggiormente colpiti dalla povertà, dalle malattie, dalla disuguaglianza e dalla discriminazione, sulla base di 3 strategie: l’uso dello sport e dei rispettivi professionisti quale strumento per aiutare i bambini con grandi difficoltà di integrazione, sia a causa della loro condizione di estrema povertà che all’impossibilità di accedere o assistere a programmi educativi, o a causa di una situazione critica in atto; l’utilizzo del potere e della notorietà generata dallo sport per sensibilizzare sulla disuguaglianza e sulla diversità delle persone, nonché per prevenire i comportamenti violenti; l’utilizzo della leadership di un ente come il Futbol Club Barcelona ed il suo potere di trasformazione per fornire diverse soluzioni innovative ai problemi a cui sono esposti i bambini ed i giovani.
Il programma FutbolNet sostiene i valori del FC Barcelona, quali: sforzo, rispetto, lavoro di
squadra, umiltà e ambizione, compresi nella cultura della cooperazione in cui tali valori
promuovono lo sviluppo personale e comunitario, consentendo esperienze significative e
diversificate nelle relazioni.