Vinitaly 2018, il nuovo look di Alcesti

162

Una nuova veste per i vini della cantina Alcesti, che dieci anni dopo la sua nascita, ha proceduto al restyling del marchio e delle etichette, che sarà presentato in occasione del Vinitaly. Si conservano gli elementi tipici che hanno definito l’identità dell’azienda marsalese e dei suoi vini apprezzati in tutto il mondo; non è un caso che il 70% di fatturato è relativo al mercato estero, anche se il consumo locale è notevolmente accreditato. Un nuovo look pensato per valorizzare l’eleganza delle etichette a sfondo bianco, con un disegno realizzato da Chiara, membro della famiglia che porta avanti un progetto per raccontare, interpretare ed esaltare le peculiarità di un territorio che spicca per vocazione vitivinicola. L’immagine principale rappresenta tre rami: la famiglia, la cantina, il vigneto. Elementi collegati tra loro dalla forza di volontà e dall’amore per la propria terra a cui si presta una particolare attenzione, nella convinzione che il buon vino si crea direttamente in vigna. Il logo viene riproposto con lo slogan “Famiglia e cantina”, sintesi di tutta l’attività aziendale. In ogni bottiglia di Alcesti si ricerca sempre l’eccellenza, garantita dalle caratteristiche della terra e delle temperature che, in questa parte di Sicilia, rendono il meglio. I prodotti Alcesti, presentati in diverse fiere internazionali, si arricchiranno di una nuova linea base di doc sicilia: Heila, biovegan bianchi e rossi, è il saluto che le due barche si fanno in mare, esprime gioiosità. Una certificazione nata con la stessa spontaneità con i cui crescono le uve e che hanno reso quasi naturale l’adesione a questi disciplinari, oltre che ai più tradizionali prodotti biologici. L’azienda completa l’intera filiera produttiva e presenta prodotti di grande livello qualitativo, fra cui spicca lo spumante metodo classico di catarratto doc Sicilia, accompagnato da Ninfea e Narkè, affinati in barrique per circa 12 mesi. La vetrina del Vinitaly rappresenta per l’azienda occasione di confronto e promozione; l’azienda è presente dal 2005; ed è in questa edizione che verrà lanciato un nuovo prodotto: un vino frizzante, di uve grecanico, in biologico con denominazione terre siciliane Igt. Si chiama “Vibrari”, e riprende il termine dialettale che interpreta un particolare stato di emozioni consequenzialmente alla degustazione di un buon vino. Una vera sperimentazione per questo prodotto ottenuto dalla rifermentazione in bottiglia, con zuccheri e lieviti selezionati che vedrà il suo banco di prova proprio a Verona.

Antonella Lusseri

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.