Elezioni Pantelleria, Tremarco candidato sindaco per la Lega Salvini Premier

835

Prende consistenza il progetto del centrodestra a Pantelleria, in vista delle prossime amministrative del prossimo 10 giugno.
Candidato Sindaco della LEGA SALVINI PREMIER sarà Federico Tremarco, già dirigente nazionale di Rivoluzione Cristiana e presidente del Comitato ProPanteschi.
«Federico Tremarco è il candidato giusto per partire con il progetto civico nell’interesse  di Pantelleria» questo è quanto afferma l’On. Alessandro Pagano, deputato della Lega eletto in Sicilia.
Un sostegno che nasce da una collaborazione che si è consolidata nel tempo e che ha già portato i suoi frutti alle elezioni politiche del 4 marzo scorso.
«I giovani saranno i protagonisti nel rilancio dell’isola» così Federico Tremarco ha lanciato i 5 macro punti programmatici del progetto politico propanteschi:
1. SALUTE DEI PANTESCHI E TERZA ETÀ
Miglioramento dei servizi ospedalieri, sostegno alle categorie protette e disagiate. Tutela della terza età.
2. ZONA FRANCA, TRASPORTI E INFRASTRUTTURE SOSTENIBILI
Inserimento di Pantelleria tra le zone economiche libere come veicolo di sviluppo e crescita economica. Revisione dei prezzi a continuità territoriale, scendendo dalle attuali tariffe ad un costo per titolo di viaggio compatibile con la capacità di spesa dei residenti, ma che non vada a svantaggio dei traffici turistici connessi ai principali aeroporti locali della Sicilia. Piena efficienza e operatività di porti, aeroporto e servizi annessi. Rivalutazione del trasporto pubblico locale come soluzione strutturale e non marginale.  SCRIVERE I CONCETTI I MANIERA PIU’ SEMPLICE!!!
3. SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE E PRESENZA SOCIALE
Miglioramento dei servizi rivolti alle famiglie e maggiore presenza sociale a sostegno dei meno abbienti.
4. SCUOLA E FORMAZIONE
Recupero degli antichi mestieri per dare la possibilità ai giovani di fare di un’arte una professione. Formazione professionale per specialisti del settore agricolo e turistico.
5. TERRITORIO E NUCLEI ABITATIVI
Puntare alla crescita anche attraverso i 500 Km di rete stradale, all’entroterra urbano ed agricolo, rispettando il territorio e la naturale vocazione della nostra isola.
Una sezione specifica del programma sarà invece dedicata alla proposta politica sulla questione Parco Nazionale istituito recentemente a Pantelleria, che ha aperto sia un tema di sovranità che di partecipazione cittadina.