Rap, sindacati su CdA: «Comune nomini figure di alto profilo»

196

Palermo – «Pur non volendo assumere un ruolo che compete esclusivamente all’Amministrazione Comunale, invitiamo il Sindaco Orlando a proseguire con la indicazione di figure di alto profilo e non di una ‘testa di cartone’ per la nomina del nuovo CdA di Rap per il bene del futuro dell’Azienda e dei suoi lavoratori. Bisogna proseguire con una figura che sia immediatamente in grado di dotare l’azienda di un direttore generale e di un serio progetto di sviluppo industriale per migliorare il servizio pubblico di un’azienda pubblica». Cosi i segretari regionali della Fit Cisl, della Uiltrasporti e della Fiadel, Dionisio Giordano, Pietro Caleca e Giuseppe Badagliacca intervengono sulle indiscrezioni che in queste ore si susseguono sulla individuazione del nuovo CdA dell’azienda di Piazzetta Cairoli.  «Da oltre 7 mesi l’azienda è guidata dal Collegio Sindacale che, come previsto dal Codice civile, può compiere solo atti di ordinaria amministrazione. Al contrario le problematiche che attanagliano la Rap hanno indotto lo stesso Collegio ad assumere decisioni complesse e con pienezza di poteri a tutela dell’azienda e dei servizi per la collettività: avvio del secondo step di raccolta differenziata, equilibrio economico-finanziario, TMB e discarica di Bellolampo». «Tutti temi che saranno certamente affrontati nel corso dell’incontro al quale parteciperemo che si terrà a Villa Niscemi il 26 aprile alla presenza del Sindaco e dell’azienda, ai quali – concludono  Giordano, Caleca e Badagliacca –  aggiungeremo la richiesta di un nuovo contratto di servizio e di aumento del personale».