Traffico e spaccio di stupefacenti : tre condanne e un arresto

100

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Randazzo hanno
arrestato  Giuseppe Scrivano, 42 anni, Emanuele Lupica Tonno, 34 anni e Rosaria Tabuso, 47 anni,in esecuzione di ordini di carcerazione emessi dall’Autorità Giudiziaria di Catania.
Condannati dai giudici per traffico e detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti, reati commessi a Randazzo e Bianco (RC) dal luglio a novembre 2012, dovranno espiare rispettivamente, anni 8 e mesi 2 di

Emanuele Lupica Tonno

 

Scrivano

reclusione, anni 8 di reclusione, anni 6, mesi 10 e giorni 16 di reclusione.
Scrivano è stato associato al carcere di Catania Bicocca mentre gli altri
due arrestati sono stati rinchiusi nel carcere di Catania Piazza Lanza.

 

 

 

Rosaria Tabuso

 

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Catania Piazza Dante

hanno arrestato un catanese di 26 anni ritenuto responsabile di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.
Nel corso di un servizio finalizzato al contrasto dello spaccio di stupefacenti
nel quartiere San Cristoforo, i militari, perquisendo i luoghi dove il giovane era
stato visto muoversi con frequenza, hanno rinvenuto e sequestrato: 46
involucri in carta d’alluminio contenenti marijuana e 35 euro in contanti,
ritenuti provento dell’attività illecita.
L’arrestato è stato posto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di
convalida.

 

I Carabinieri della Stazione di Catania Nesima hanno arrestato il
catanese Andrea Ensabella, 28 anni in esecuzione di un ordine per la
carcerazione emesso dal Tribunale di Siracusa.
L’uomo, condannato dai giudici per rapina e furto aggravati in concorso, reati
commessi a Noto (SR) e Pachino (SR) tra il 2009 e il 2016, dovrà espiare una
pena equivalente ad anni 2 e mesi 6 di reclusione.
L’arrestato è stato associato al carcere di Catania Piazza Lanza.

 

I Carabinieri della Stazione di Viagrande hanno arrestato un albanese di 33
anni in esecuzione di un mandato di arresto europeo emesso dal Tribunale di
Kurbin (Albania).
L’uomo è ritenuto responsabile di omicidio colposo, reato commesso nel
paese d’origine il 17 giugno del 2013.
L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato associato al carcere di
Catania Piazza Lanza.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.