Alcamo, minaccia di morte il padre e distrugge i mobili: arrestato ventiduenne

200

Un giovane di 22 anni residente ad Alcamo, Piero Renda, 22 anni, già noto alle Forze dell’Ordine per essere sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, è stato arrestato dai carabinieri.
I militari, allertati da un’accorata richiesta di aiuto che era giunta alla Centrale Operativa della Compagnia di Alcamo, si sono recati immediatamente presso l’abitazione del giovane, sita nel centro storico cittadino, dalla quale era partita la richiesta di intervento urgente.
Giunti sul posto, i Carabinieri hanno trovato Renda, il quale, in preda ad un’ira funesta, inveiva violentemente contro i propri genitori danneggiando alcuni oggetti di arredamento,
minacciando di morte il padre. Nonostante i tentativi posti in essere dai militari per
riportare l’uomo alla ragione, Renda non voleva saperne di calmarsi; pertanto,
considerato lo stato di alterazione dell’uomo, i militari hanno richiesto l’intervento di una
ambulanza del “118” affinché venisse accompagnato presso il Pronto Soccorso
dell’Ospedale “S. Vito e S. Spirito” di Alcamo al fine di accertarne il reale stato di salute.
Giunti presso il nosocomio alcamese Renda, ancora in preda all’ira, dava nuovamente in
escandescenza danneggiando le porte della sala d’aspetto del presidio sanitario e –
scagliandosi contro i Carabinieri – ne ha colpito uno con una violenta testata al volto,
causandogli lesioni tali da costringere il militare a ricorrere alle cure dei sanitari.
Considerata la gravità delle condotte tenute, il pregiudicato alcamese è stato arrestato
per i reati di resistenza a Pubblico Ufficiale, lesioni personali, minacce e
danneggiamento aggravato e accompagnato presso la Compagnia Carabinieri di Alcamo.
Dopo le formalità di rito, il giovane è stato arrestato e condotto presso la Casa Circondariale di Trapani, in attesa del rito direttissimo.