Palermo, “duello comico” al Teatro Massimo il 5 e il 6 maggio

30

È stato inserito dall’“Espresso” tra le “bacchette d’assalto”, i giovani direttori italiani che si stanno facendo un nome non solo in Italia ma anche all’estero: a dirigere Il duello comico di Giovanni Paisiello, nella Sala ONU del Teatro Massimo di Palermo il 5 e 6 maggio sarà Alberto Maniaci, giovane direttore nato a Palermo nel 1987, presente spesso sul podio dell’Orchestra del Teatro Massimo per progetti di particolare interesse (ricordiamo ad esempio Teresa Valéry con Teresa Mannino, Il barbiere di Siviglia per Opera Camion, Almost Blue con Paolo Fresu al Teatro di Segesta con l’Orchestra del Teatro Massimo), e che nei prossimi mesi sarà di nuovo al Teatro Massimo per stimolanti iniziative.

Il duello comico, commedia per musica in un atto di Giovanni Paisiello composta nel 1774 su libretto di Giovanni Battista Lorenzi e poi rielaborata per la corte di Caterina II di Russia nel 1782, viene presentato con la regia di Alberto Cavallotti in una versione modernizzata, dove la locanda del Settecento diventa un moderno caffè che ospita le avventure amorose di Bettina (interpretata da Giulia Mazzola il 5 e il 6 maggio alle 11,30 e da Federica Guida il 5 maggio alle 17,30) e dei due rivali che si contendono il suo cuore, Leandro (Roberto De Gennaro Crescenti il 5 e il 6 maggio alle 11,30 e Andrea Schifaudo il 5 maggio alle 17,30) e Don Policronio (Salvatore Grigoli). A commentarne e complicarne le avventure, che ruotano intorno alla comica disfida tra i due rivali, anche Irene Savignano (Clarice), Francesco Vultaggio (Topo), Alfonso Michele Ciulla (il 5 e il 6 maggio alle 11,30) e Giuseppe Toia (il 5 maggio alle 17,30) che si alternano nel ruolo di Don Simone, e Chiara Fiorani (Violetta). Costumi curati sempre da Alberto Cavallotti, scene di Roberto Lo SciutoOrchestra del Teatro Massimo diretta da Alberto Maniaci per un progetto realizzato in collaborazione con il Conservatorio Bellini di Palermo.

Recite per le scuole dal 2 all’11 maggio, aperte al pubblico sabato 5 maggio alle 11.30 e alle 17.30 e domenica 6 maggio alle 11.30.

 

Biglietti 10 euro, ridotto 4 euro. La biglietteria è aperta dal martedì alla domenica dalle ore 9.30 alle ore 18.00 e nei giorni di spettacolo a partire da un’ora prima e fino a mezz’ora dopo l’inizio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.