Palermo, al via la 102esima edizione della Targa Florio

190

PALERMO – Al via la 102esima edizione della mitica corsa automobilistica organizzata dall’Automobil Club di Palermo. L’immortale corsa più antica del mondo, come ogni anno, viene rievocata, ricordata e contestualizzata in un appuntamento sportivo d’eccellenza che nel suo fitto programma conta diverse validità: Terzo appuntamento del campionato italiano di Rally Tricolore e Rally Autostoriche; Campionato Italiano Regolarità a Media e Campionato Regionale.

Un appuntamento irrinunciabile e attesissimo per tutti gli appassionati di sport automobilistici che vedranno presenziare tutte le vetture partecipanti alle gare nella consueta e spettacolare pedana di ufficializzazione e presentazione dinanzi al teatro più grande d’Europa, il Teatro Massimo. Ben 131 vetture partecipanti alle diverse categorie di gara, in fila una dietro l’altra, porteranno nel capoluogo siciliano i piloti e navigatori big assoluti del campionato 2018 con i suoi 15 equipaggi al via fra i quali il “re toscano” Paolo Andreucci con la Peugeot 208 T16, Campedelli in Ford Fiesta R5 e Andrea Crugnola in Ford Fiesta che al momento conducono la classifica assoluta del campionato Rally italiano Tricolore. L’appuntamento per la passerella simbolica nella splendida cornice del Teatro Massimo vedrà la consueta partecipazione dell’idolo locale Totò Riolo che vanta nel suo palmarès ben tre vittorie conseguite nel 2002, 2005 e 2010. Il talentuoso pilota siciliano di Cerda nella sua Skoda Fabia Cst Sport salirà la pedana con il navigatore Grianfranco Rappa pronto per la sfida e consapevole, come egli stesso ha affermato, che la gara di quest’anno avrà un sapore diverso grazie alla presenza di 17 R5 pronte ad una lotta senza esclusione di colpi fino all’ultima prova speciale. A detta dell’assessore al Turismo Sandro Pappalardo, la Targa Florio rappresenta un vero e proprio patrimonio storico dei siciliani e la Regione punta molto su questo evento quale rilevante catalizzatore di interesse turistico e di prestigio. Alla passarella presenzieranno personalità della politica e dello sport. A fianco dell’assessore Sandro Pappalardo ci sarà l’onorevole Alessandro Aricò che grazie alla sua legge regionale sulla Targa Florio ha garantito lunga vita alla manifestazione per le edizioni future e l’immancabile “Preside Volante”, l’ex pilota Nino Vaccarella, autentico “mito” assoluto e vincitore di ben tre edizioni della Targa Florio storica. La sua prima Targa la vinse con la Ferrari 275 P nel 1965 in coppia con il grande Lorenzo Bandini che perì tragicamente solo due anni dopo durante il Gran Premio di Formula 1 a Montecarlo, (ad oggi lo sfortunato Lorenzo Bandini è l’unico pilota deceduto durante una edizione del Gran Premio di Formula 1 nel Principato di Mondaco); con Toine Hezemans nell’Alfa Romeo 33/3 Sport Prototipo e l’ultima Targa vinta con l’Alfa Romeo 33TT12 Spyder risale al 1975 con il simpatico e stravagante pilota Arturio Merzario vincitore di numerose gare di varie catergorie Formula e Monomarca, da molti ricordato per essere stato uno dei tre piloti coraggiosi scesi dalle proprie monoposto per estrarre Niki Lauda dalla sua Ferrari avvolta dalle fiamme a seguito di un grave incidente nel circuito del Nurburgring nel 1976. Dopo la passerella le vetture da domani si sfideranno in 15 prove speciali fra Scillato, Polizzi, Bergi e Geraci. La premiazione dei vincitori avverrà in un’altrettanta splendida cornice di Cefalù a Piazza del Duomo. Lo spettacolo è garantito.

Paolino Canzoneri

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.