Marsala, radici pericolose di alberi in via Struppa e a Porticella: Galfano interroga sindaco e assessore

132

Il vicepresidente del consiglio comunale Arturo Galfano in una nota diramata agli organi di stampa chiede al sindaco della città di Marsala, Alberto Di Girolamo, e all’assessore ai lavori pubblici Salvatore Accardi, di intervenire per porre rimedio all’incresciosa situazione che riguarda la pericolosità delle radici degli alberi che ostacolano il fluire dei pedoni, dei motociclisti e degli automobilisti.

Egregio signor Sindaco, egregio Assessore, che la situazione delle nostre strade sia
disastrosa è sotto gli occhi di tutti. Naturalmente, la colpa non può ricadere tutta sulla
attuale Amministrazione in quanto il deterioramento ha origini lontane. Personalmente mi
pervengono numerose segnalazioni di cadute e incidenti dovuti alla pericolosità del fondo
stradale e, fra queste, numerosi cittadini, mi hanno rappresentato la pericolosità per la
presenza delle ingombranti radici di alberi di pino nella via Struppa. La gibbosità dell’asfalto
di quella strada a doppia corsia, sta creando seri problemi a scooteristi, ciclisti, pedoni ed
automobilisti.
Se ci spostiamo di un centinaio di metri arriviamo nella piazza Porticella dove gli
alberi di pino della piazzetta del carro armato stanno provocando un danno incalcolabile.
Signor Sindaco, più volte insieme siamo andati in quella piazza e più volte il prete del
santuario della Madonna della Cava, che si trova proprio sotto la piazzetta, ci ha mostrato le
radici degli alberi che pendono dal tetto della chiesa e che arrivano fin sopra l’altare
mettendo a serio rischio la struttura tanto cara ai marsalesi.
Salvare un monumento patrimonio culturale della città o evitare danni gravi alle
persone vale la pena il rimpiazzo di una decina di alberi di pino.
Per quanto sopra invito le SS.LL. ad intervenire, con carattere d’urgenza, e sostituire
gli alberi di pino delle aree in oggetto con piante dall’apparato radicale meno invasivo.

Il Vice Presidente del Consiglio
Dott. Arturo Galfano

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.