Marsala: «Siamo stanchi di vivere in mezzo alla spazzatura». Lettera aperta del Comitato cittadini del centro storico

176

Abbiamo ricevuto un’accorata lettera da parte del Comitato di Cittadini del Centro storico, i quali, stanchi di assistere impotenti al degrado urbano in cui versano le strade marsalesi in cui sono residenti, hanno deciso di sollecitare l’attenzione da parte del sindaco Alberto Di Girolamo e degli amministratori affinché prendano provvedimenti e mettano fine ad una situazione igienico sanitaria preoccupante. I cittadini marsalesi che hanno deciso di costituire un Comitato, abitano vicoli e vie del centro storico di notevole interesse storico ed artistico ed in cui transitano quotidianamente moltissime persone oltre che eventuali turisti i quali, avventurandosi per queste caratteristiche arterie si imbattono in situazioni sgradevoli sia per l’olfatto che per la vista. Il modello turistico e di progresso di cui si parla sempre e che si tira in ballo specialmente per promuovere una campagna elettorale e di cui ci si riempie la bocca per affascinare pubblico ed elettori, ci sembra, davvero, molto lontano.

Ecco la lettera giunta nella nostra redazione:

Al sindaco Alberto Di Girolamo

Agli amministratori

Egregi Amministratori,

Siamo un gruppo di cittadini marsalesi stanchi di vedere spazzatura ovunque e di vedere la nostra amata città così degradata e abbandonata.

Abitiamo strade del centro storico molto transitate e di notevole interesse anche per i turisti, eppure questo non conta nulla, anzi, noi stessi cittadini, non contiamo nulla.

Siamo stufi di vedere sacchi di spazzatura abbandonati ovunque e bucati dagli animali in cerca di cibo. L’immondizia sparpagliata sporca le strade, in cui tra l’altro, non passano neanche gli operatori ecologici nè lo spazzolone.

Un esempio? Venite in vicolo Bonanno e vedrete con i vostri occhi quello che accade, in che condizioni si trova la strada e sentirete col vostro naso una puzza terribile.

Per non svenire però dovere passare in fretta. Vicolo Bonanno è pure un orinatoio a cielo aperto oltre che una discarica.

Qui lo spazzolone non passa da mesi e la prova sono le auto parcheggiate e con le ruote sgonfie che nessun carro attrezzi si sogna di portare via. Siamo una strada “di nessuno” dove ognuno può fare quello che vuole però.

Qui non passano i vigili urbani, qui si può pure parcheggiare nei divieti di sosta o in quelli riservati ai portatori di handicap come si vede dalle foto scattate.

Oltre a questo ci sono pure gli scarti dei materiali edili, scaricati dai muratori e non portati via da nessuno. Farla franca è la regola dalle nostre parti, l’unica vera regola, di vicolo Bonanno.

Ricordiamo al sindaco e agli amministratori che forse non lo sanno o fanno finta di non sapere, che vicolo Bonanno non è una via poco importante.

Siamo alle spalle del palazzo di città e se si affacciano dalle loro finestre possono vedere quello che succede e sopratutto si possono rendere conto che da qui passano le derrate alimentari destinate all’Antico Mercato e vendute sui banchi.

In vicolo Bonanno c’è l’entrata secondaria di questo importante mercato dove i grossisti scaricano il pesce, la frutta e gli ortaggi che poi i marsalesi comprano.

L’igiene dove è?

Siamo stanchi di pagare le tasse e non usufruire dei servizi comunali.

Quello che accade poco distante, nella centralissima piazza del Popolo è altrettanto deprimente.

Ai piedi delle magnolie secolari, vicino la stazione degli autobus si trova di tutto:

spazzatura abbandonata, bottiglie vuote, persino gatti morti come si vede dalla foto inviatavi.

Dubitiamo che nessun vigile o nessun politico passi da lì e che non si sia mai accorto di quello che accade.

Non possiamo invece fare noi finta di non vedere. Non ci rassegniamo al degrado di “Marsala bella pulita”, uno slogan che è, a tutti gli effetti una vera e propria presa…in giro.

Invitiamo il sindaco e gli amministratori tutti a farsi un bel giretto e a non girare la testa dall’altra parte.

Distinti saluti

Il Comitato Cittadino del Centro Storico