Dermatologia: Nuova cabina per fototerapia al S. Antonio Abate di Trapani

63

Inaugurata all’ospedale Sant’Antonio Abate la nuova cabina per fototerapia di ultima generazione,  che sostituisce analoga attrezzatura desueta all’unità operativa di Dermatologia del presidio, guidata da Leonardo Zichichi.

La fototerapia è indicata in numerose patologie dermatologiche e la cabina viene utilizzata per le persone con diffuso interessamento cutaneo delle malattie della pelle, comprese quelle tumorali.

Sono intervenuti alla cerimonia il commissario dell’ASP Giovanni Bavetta e  il direttore sanitario del presidio ospedaliero Maria Concetta Martorana.

«Questa strumentazione – commenta Bavetta – è un ulteriore tassello che amplia la gamma dei servizi d’eccellenza con cui stiamo dotando l’ospedale di Trapani e quelli della provincia.  Solo riguardo al Sant’Antonio, ricordo la Pet, le nuove sale parto, la sala endoscopica e di litotrissia ad onde d’urto».

«L’ambulatorio di Fototerapia del S Antonio Abate – spiega Zichichi – eroga circa 2.400 prestazioni annue per pazienti proventi non solo dalla provincia di Trapani, ma anche da quelle di Agrigento e Palermo.  In Sicilia, infatti, i centri come questo si contano sulle dita di una mano, e il nostro rappresenta una delle poche realtà di questo tipo in ambito regionale».

La cabina per fototerapia  è utilizzata maggiormente per curare alcune forme di psoriasi, vitiligine, eczema ed è la terapia di elezione per gli stadi iniziali di alcuni linfomi cutanei . Il Centro di Fototerapia del S Antonio è dotato altresì di apparecchiatura per il trattamento localizzato di mani e piedi e di attrezzatura per la terapia fotodinamica per il trattamento di forme pretumorali e tumorali superficiali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.