Incendiava auto parcheggiate, arrestato pregiudicato a Trapani

134

Era diventato il terrore degli automobilisti ed è stato finalmente arrestato dai carabinieri del Nucleo Radiomobile di Trapani.É finito così in manette Chisty Andrei Badalucco, un giovane di 24 anni residente a Trapani, già noto alle forze dell’ordine per svariati precedenti di Polizia.
I militari dell’Arma, intervenuti in occasione di diversi misteriosi incendi di autovetture
avvenuti nell’ultimo periodo nei Comuni di Trapani ed Erice, raccogliendo informazioni e
numerosi elementi investigativi, durante una complessa attività d’indagine durata circa due
mesi, hanno dato esecuzione, nella mattinata odierna, ad un’ordinanza di custodia
cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Trapani, su richiesta del P.M., titolare
dell’indagine.
Badalucco è stato “inchiodato” da una serie di elementi raccolti dai
militari dell’Arma, impegnati in maniera serrata e costante per mettere fine ai ripetuti
attentati incendiari che tanto allarme avevano destato tra la cittadinanza. Badalucco è
stato immortalato, soprattutto durante l’ultimo incendio, dalle telecamere di
videosorveglianza di un esercizio pubblico. Le indagini esperite attraverso l’analisi di
divere ore di filmati riprese dalle telecamere di videosorveglianza dislocate nei luoghi degli
incendi, hanno consentito di ricostruire ben 5 episodi incendiari avvenuti tra le notti di
Pasqua sino al 14 maggio scorso a danno di privati cittadini, che avevano lasciato le loro auto in sosta sulla pubblica via. Il giovane infatti appiccava gli incendi alle autovetture in
maniera casuale e senza alcun motivo, solo per il piacere di vedere le auto bruciare e
mettere in allarme Forze dell’Ordine e Vigili del Fuoco. Nessuna minaccia, nessuna
estorsione, solo il gusto di appiccare le fiamme.
Gli incendi delle autovetture in diverse circostanze, data la notevole propagazione delle
fiamme, lambivano altre autovetture, abitazioni civili ed esercizi commerciali, con il rischio
di propagarsi anche a questi edifici mettendo a repentaglio l’incolumità degli ignari
residenti durante le ore di sonno. Il tempestivo intervento degli uomini delle “Gazzelle
dell’Arma” e dei Vigili del Fuoco di Trapani scongiurava, in tutti i casi, il peggio. In alcuni casi si è finanche reso necessario lo sgombero di alcune persone dalle loro case
minacciate da fiamme e fumo.
Ancora una volta la costante presenza sul territorio dei militari degli uomini del Comando
Provinciale Carabinieri di Trapani, ha assicurato alla giustizia un pericoloso criminale
seriale che negli ultimi tempi aveva messo in ansia i cittadini trapanesi che si vedevano
ignare vittime dell’incendio delle loro autovetture.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.