Amministrative Trapani, Giglio candidato della Lega condanna il furto dell’Ape Cinquestelle

134
Giglio

«Le ultime ore hanno visto lo scenario della campagna elettorale a Trapani, intaccato da due eventi che necessitano una riflessione per portare gli elettori ad avere un forte senso critico nella scelta del voto:

Il furto dell’ ape pubblicitaria del candidato sindaco Mazzonello del Movimento 5 stelle vuole esprime il livello di certa parte di  popolazione che mostra la propria contrarietà adottando comportamenti privi di ogni senso di civiltà e di rispetto, come troppe volte sono già accaduti a prescindere dalle circostanze politiche. Un modo, discutibile, di contrastare una proposta politica che non è in linea con un contesto sociale che presenta ancora vistose patologie tipiche di vecchia politica clientelare.
In linea con lo stile con cui la Lega vuole vivere questa competizione elettorale ci sentiamo vicini ai 5 stelle e condanniamo questo episodio che resta sconfinato ad un livello sociale che possiamo migliorare con il dialogo e il confronto con tutte quelle persone che vedono nelle azioni di violenza e di illegalità la risposta a ciò che non funziona. “Prima Trapani” non è solo uno slogan pubblicitario ma il principio di partenza di qualsiasi intervento politico che mette in primo piano le reali esigenze della persona umana, che nutre anni di risentimento nei confronti della politica da cui si è sentita abbandonato. La Lega pertanto si prefigge di dare risposte amministrative immediate, capaci di trasmettere sicurezza per tutti, avvalendosi degli strumenti ormai facilmente fruibili come gli impianti di videosorveglianza e monitorando costantemente gli episodi di reato di concerto e a sostegno delle forze dell’ordine che operano sul territorio.
 
La candidatura alla carica di Sindaco richiede di avere una prospettiva completa su tutto ciò che avviene nel contesto sociale, oltre che far comprendere l’importanza agli elettori dei programmi di intervento concreti rispetto alle promesse che non potranno mai essere mantenute. Le prospettive di certi sondaggi sono utili solo a quel meccanismo della “profezia che si autoadempie” quel modo di presentare un fatto come certo e condurre su di esso tutte le aspettative. Negli Stati Uniti veniva usato in periodo elettorale per affermare a priori la vittoria di uno dei candidati, al fine di convincere gli elettori che ogni altro voto sarebbe stato inutile. Noi della Lega intendiamo giocare questa partita a carte scoperte, parlando con grande chiarezza agli elettori per auspicare solo il valore più importante per esprimere il proprio voto: la consapevolezza». Con queste parole, il candidato sindaco a Trapani per la lega, Bartolo Giglio, ha condannato il furto dell’Ape 50 con cui Mazzonello candidato con i cinquestelle si faceva la pubblicità per le vie della città. Ricordiamo gli appuntamenti che vedranno Giglio protagonista: Domani, Sabato 26 maggio, alle ore 19.00, apertura del comitato elettorale della Lega – Noi con Salvini, in via Salemi a Trapani, alla presenza dell’On. Alessandro Pagano e di tutti ii candidati della lista.