Pugni e calci alla compagna incinta: arrestato venticinquenne

130

I Carabinieri della Stazione di Giarre hanno arrestato un venticinquenne del posto, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Catania in ordine al reato di maltrattamenti in famiglia aggravati.

Grazie alla denuncia della vittima – 19 anni – i militari hanno potuto comprovare come l’energumeno l’avesse costretta a patire per anni ogni sorta di vessazione, sfociante il più delle volte in aggressioni fisiche compiute in presenza dei figli minori, uno di due anni e l’altro di appena sei mesi,  e senza curarsi affatto che la donna aspettasse il terzo bambino, che solo per fatalità non ha perduto.

L’Autorità Giudiziaria, accogliendo appieno le risultanze investigative prodotte dai Carabinieri, ne ha ordinato l’arresto e la reclusione nel carcere di Catania Piazza Lanza.