Trapani: sì al referendum per Misiliscemi

40

Gli abitanti delle 8 contrade limitrofe a Trapani hanno detto “sì” al referendum di ieri domenica 27 maggio e ora sognano di diventare un comune autonomo staccandosi dalla città. 

Si sono recati alle urne il 52,04% degli aventi diritto, ovvero 3.752 votanti esprimendosi con il sì in 3.336 mentre i no sono stati 391. I votanti erano i residenti di Rilievo, Guarrato, Locogrande, Marausa, Palma, Pietretagliate, Salinagrande e Fontanasalsa e Misiliscemi ovviamente che era il comune promotore della consultazione elettorale. Ora, la regione Sicilia dovrà ratificare la creazione di un nuovo comune esprimendo il tutto con una legge.

Intanto, i residenti delle contrade che hanno votato sì al referendum, comunque, restano elettori trapanesi e dovranno recarsi alle urne il prossimo 10 giugno per eleggere il nuovo sindaco della città di Trapani.

 

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.