Spaccia al rave party: 200 dosi sequestrate e arrestato pusher

I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Catania
hanno arrestato un giovane di 26 anni, di Licata in quanto ritenuto
responsabile di spaccio e detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

Gli uomini della squadra “LUPI” per evitare che molti giovani potessero fare uso di droga,dopo aver saputo dell’organizzazione di un evento musicale che per l’intera
notte del 2 giugno avrebbe attirato molti giovani,hanno preso parte al rave party e fingendosi clienti hanno potuto verificare come avvenisse lo spaccio delle sostanze stupefacenti. I militari, posizionandosi nelle zone nevralgiche del locale, nello scorrere
della notte hanno potuto notare come molti giovani, sollecitati dalla musica
assordante ripetendo una sorte di rito esibizionista, alzassero le braccia al
cielo mostrando in mano la dose di droga o la pasticca che da lì a poco
sarebbe stata consumata. Scoperto da dove provenisse la droga, hanno bloccato il giovane licatese che ha anche aggredito i carabinieri e che dopo un violento corpo a corpo è stato arrestato.

Ispezionando scrupolosamente tutti i luoghi dove lo spacciatore era stato
visto muoversi e sottoponendolo a perquisizione personale, i militari sono
riusciti a rinvenire e sequestrare oltre 200 dosi di diverse sostanze
stupefacenti quali cocaina, hashish, marijuana, ketamina e circa 100
pasticche tra ecstasy e anfetamina.
L’arrestato, ammesso al rito per direttissima, è stato collocato dal giudice agli
arresti domiciliari.