Palermo: Presentata la campagna sanitaria “ozono si’, ma in sicurezza”

121

La campagna sanitaria rivolta a cittadini e imprese dal titolo “Ozono sì, ma in sicurezza” è stata presentata questa mattina, a Palermo, nella sede dell’Ordine dei medici. Alla conferenza stampa, che ha lanciato la campagna di informazione sulle proprietà dell’ozono per la sanificazione degli ambienti, promossa da Sanity System e Ugri – Servizi per l’ambiente, hanno preso parte in rappresentanza del presidente Toti Amato, Gabriella Pantaleo, componente del consiglio direttivo ed esecutivo dell’Ordine dei Medici, l’amministratore di Sanity System Vittorio Hans PintoNatalia Re, pr manager Ugri – servizi per l’ambiente. L’iniziativa gode del patrocinio dell’Ordine dei Medici di Palermo e del patrocinio del Ministero per la Salute, già richiesto.

Gli agenti patogeni, batteri, protozoi, virus e microorganismi invisibili posso creare malattie che a volte si rivelano letali. Ecco perché nel settore della sanificazione è fondamentale l’utilizzo dell’Ozono, anche a livello di prevenzione per la salute dei lavoratori. Infatti, la normativa vigente prevede che in tutte le attività che evidenziano rischi per i lavoratori, il datore di lavoro (o il responsabile della sicurezza) deve attuare misure tecniche organizzative e procedurali, per evitare ogni esposizione degli stessi ad agenti biologici, adottando misure igieniche per prevenire e ridurre al minimo la propagazione accidentale di un agente biologico fuori dal luogo di lavoro. Ma va anche evidenziato che nei lavori in cui ci siano gas o vapori irrespirabili o tossici di qualunque specie, il datore di lavoro deve adottare provvedimenti atti a impedirne o a ridurne per quanto è possibile lo sviluppo e la diffusione.

Cosa è l’Ozono. L’ozono è una forma allotropica dell’ossigeno ed è conosciuto principalmente per il ruolo che svolge nell’equilibrio ecologico della terra. Esso infatti assorbe la maggior parte delle radiazioni ultraviolette provenienti dal sole, impedendo loro di giungere direttamente alla superficie terrestre (famoso buco nell’ozono). L’ozono è un gas instabile con un altissimo potere ossidante, secondo soltanto al fluoro e deve essere prodotto sul luogo dove viene utilizzato, perché la sua particolare instabilità non gli permette di essere immagazzinato, in effetti dopo circa 50/60 minuti si riconverte in ossigeno senza lasciare residui (i tempi variano in base al calore e alla luce).

«L’Ordine dei medici di Palermo ha sposato da molto tempo quella che è l’innovazione e la tutela della salute dei cittadini, oltre che dei medici e del personale sanitario. Ci sono ambienti particolarmente esposti alla diffusione di virus e batteri, come le sale operatorie, che hanno bisogno certamente di una piena sanificazione degli spazi che argina l’insorgenza di malattie», ha detto Gabriella Pantaleo, consigliere dell’Ordine dei medici di Palermo, intervenuta in rappresentanza dell’Omceo.

«Mi sono imbattuta nelle numerose e benefiche proprietà dell’ozono nel mio ruolo di mamma di una bimba che soffre di un’allergia tanto comune quanto fastidiosa, quella agli acari della polvere – ha raccontato Natalia Re, pr manager di Ugri –  Servizi per l’Ambiente, che ha organizzato la presentazione a Palermo – e probabilmente alcuni di voi ne conoscono già la sintomatologia, l’ampia diffusione e la difficoltà a mantenere gli ambienti salubri e privi della loro presenza. Sopratutto è molto difficile mantenere senza acari i tessuti. Un giorno, pur seguendo le indicazioni dell’allergologa, ho deciso di cercare informazioni sul web: sistemi di sanificazione ambientale per uso domestico e mi sono imbattuta nelle proprietà dell’ozono. Da qui – ha aggiunto Natalia Re – è nato il rapporto con Sanity System, leader nella produzione e distribuzione di generatori di ozono e con l’amministratore dell’azienda veneta ho intrapreso questa campagna di informazione. Da quando sanifico gli ambienti con l’ozono, la mia bambina non ha più problemi e la sua qualità di vita è migliorata, i benefici sono stati immediati ed efficaci, a questo va aggiunto che i costi sono non proibitivi e la macchina è di facile utilizzo. Da queste ragioni deriva l’idea di lanciare oggi una campagna di informazione nazionale sulle proprietà dell’ozono dal titolo”Ozono sì, ma in sicurezza”, che si svilupperà sui canali tradizionali, ma anche sui social media, ma anche con la classica informazione su supporti cartacei», ha concluso Natalia Re.

«Sono tanti i vantaggi che si hanno attraverso la sanificazione degli ambienti con l’ozono – ha spiegato Vittorio Hans Pinto, amministratore della Sanity System – prima di tutto non si lasciano residui nell’ambiente così come accade utilizzando per l’igienizzazione i prodotti chimici che una volta usati devono poi essere smaltiti e poi possiamo essere certi che virus e batteri vengono del tutto debellati. La nostra azienda produce macchinari da circa sei anni – ha aggiunto  Vittorio Hans Pinto, con una esperienza che nasce dal settore auto, quindi dalla sanificazione degli abitacoli delle automobili e degli impianti di climatizzazione dove si annidano polvere e batteri, abbiamo avuto risultati importanti e quindi abbiamo deciso di spostare l’attenzione nel campo sanitario, come cliniche veterinarie, ospedali, cliniche, studi medici, negozi che si occupano delle toilettatura per animali, ma anche scuole, hotel. I nostri macchinari sono a norma e certificati e ovviamente si differenziano per caratteristiche tecniche rispetto all’utilizzo. Noi siamo certi di avere strumenti adatti ad offrire un ambiente salubre, a tutela di tutti non soltanto di soggetti allergici, asmatici o persone anziane che soffrono di particolari patologie, perché attraverso l’ozono si elimina ogni formazione batteriologica e virale», ha concluso Vittorio Hans Pinto.

Come si forma in natura l’Ozono. L’ozono è presente in natura e si forma dall’unione di 3 atomi di ossigeno (O3) . Si compone da una molecola di ossigeno (O2) alla quale si aggiunge un singolo atomo di ossigeno (O), creatosi a causa di una fonte di energia, come ad esempio la scarica elettrica di un fulmine. L’odore caratteristico dell’ozono si percepisce bene dopo un temporale (sensazione di aria pura).

Cosa vuol dire disinfettare. La disinfezione è un’operazione da effettuare dopo la rimozione dello sporco con acqua e detergente (lavaggio tradizionale ). Lo scopo della disinfezione è di ridurre la carica microbica patogena entro i limiti di tollerabilità per l’essere umano. La carica microbica è data dalla conta totale dei microorganismi ad esempio: batteri, virus, muffe, funghi, lieviti ecc. L’inattivazione della carica microbica permette di evitare il propagarsi di malattie o infezioni e di eliminare tutti gli odori di natura organica e inorganica.

Perché sanificare con l’ozono. Pulire con detergenti chimici, utilizzare bombolette spray, passare i tessuti degli arredamenti con schiume, coprire gli odori con profumi vari, sono tutti sistemi insufficienti per garantire igiene assoluta. Una valida soluzione sicura ed affidabile è il rivoluzionario sistema ad ozono Sanity System. I generatori Sanity System producono ozono sfruttando l’ossigeno contenuto nell’aria e, tramite programmi preimpostati, la produzione viene gestita fino ad arrivare ad una concentrazione che varia da 1 a 3 PPM., concentrazione più che sufficiente per inattivare/ossidare per contatto, tutta la carica microbica e l’allontanamento di insetti e piccoli roditori. Terminato il programma di sanificazione, l’ozono residuo viene riconvertito in ossigeno automaticamente tramite delle lampade UV (catalisi) senza lasciare residui chimici. Questo risponde alle normative vigenti e permette all’operatore di lavorare in sicurezza.

Normative di riferimento sull’Ozono. Il Ministero della Sanità Italiano con D.L. n° 24482 a riconosciuto l’utilizzo dell’ozono nel trattamento dell’aria e dell’acqua, come «presidio naturale» per la sterilizzazione di ambienti contaminati da batteri, virus, spore, muffe e acari. Il Ministero della Salute Italiano con CNSA del 27 ottobre 2010, ha riconosciuto l’utilizzo dell’ozono come agente disinfettante e disinfestante. La Comunità Europea con direttiva 2003/40/CE a introdotto l’utilizzo dell’ozono ai fini alimentari per la disinfezione e sterilizzazione durante i processi di imbottigliamento dell’acqua. La FDA Americana il 26 Giugno del 2001 conferma l’impiego dell’ozono in fase gassosa o in soluzione acquosa per il trattamento, lavorazione, conservazione di alimenti come carne , uova, pesci, formaggio, frutta e verdure.

Direttiva del Ministero per la sicurezza del lavoratore. Con il D.Lgs 81/2008, il legislatore ha individuato tutto ciò che occorre fare in tema di prevenzione e tutela della salute dei lavoratori in ogni ambiente di lavoro, compresi gli adempimenti, gli obblighi e le sanzioni, sia pecuniarie che detentive, a carico di aziende, datori di lavoro e lavoratori in caso di mancata osservanza delle norme.

La normativa. Il D.Lgs. 81/2008, ex 626 sicurezza sull’ambiente di lavoro, coordinato in seguito con il D.Lgs. 106/2009, rappresenta oggi il principale riferimento normativo in Italia in tema di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Le norme contenute nel “Testo Unico” riguardano tutte le imprese a prescindere dalla tipologia giuridica, dal settore di attività e dalla classificazione del rischio. Misure più stringenti sono previste per gli ambulatori medici, i laboratori di analisi, le case di riposo e tutte le attività nelle quali vi sia il rischio di esposizione ad agenti biologici.

Agenti biologici D.Lgs.81/2008 Art. 267 S’intende per agente biologico qualsiasi microrganismo (batteri, virus, funghi, muffe, acari, ecc. ) anche se geneticamente modificato, coltura cellulare ed endoparassita umano che potrebbe provocare infezioni, allergie o intossicazioni.

Cosa significano queste parole. Igienizzare = Disinfettare; Disinfettare = Distruggere germi patogeni; Germi Patogeni = Batteri che possono creare malattie; Sanificare = Sanare, Risanare, Bonificare; Sterilizzare = Eliminare la presenza di microorganismi; Microorganismi = Organismi animali o vegetali visibili solo al microscopio (batteri, virus, muffe, acari, ecc.)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.