Reddito di inclusione: l’INPS allarga la fascia dei beneficiari

Ampliata la platea dei potenziali beneficiari del Reddito d’Inclusione (REI). Lo comunica l’Assessorato ai Servizi sociali del Comune di Marsala, diretto da Clara Ruggieri, alla luce della nuova Circolare INPS in cui si rende noto che – dal prossimo mese di luglio – per l’accesso al REI non saranno più presi in considerazione i requisiti riguardanti la composizione del nucleo familiare. Vale a dire, non sarà più necessario avere tra i componenti almeno un minore, un disabile, una donna in stato di gravidanza o un disoccupato over 55. Per l’accesso al beneficio, pertanto, occorre rientrare nei limiti economici previsti: quindi ISEE entro i 6 mila euro, ISRE (indicatore situazione reddituali) fino a 3 mila euro e un valore del patrimonio immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, non superiore a 20 mila euro. L’assegno corrisposto dall’INPS attraverso il REI varia a seconda della composizione del nucleo familiare: fino a 187,5 euro per una persona sola in situazione di povertà; 539,8 euro nel caso di famiglia con almeno sei componenti. La durata del beneficio è stabilita in 18 mesi, rinnovabile dopo un periodo di sospensione di almeno sei mesi. Il REI è compatibile con un’attività lavorativa (fermi restando i requisiti economici) ma non con l’indennità mensile di disoccupazione (NASPI)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.