21 ispettori ambientali volontari per controllare la corretta differenziazione dei rifiuti a Campobello, Tre Fontane e Torretta Granitola

Ventuno ispettori ambientali volontari sono stati formati dall’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Castiglione per espletare attività di controllo sulla corretta differenziazione dei rifiuti a Campobello, Tre Fontane e Torretta Granitola.

Dopo aver seguito un corso di formazione di 30 ore tenuto dal comandante della Polizia municipale Giuliano Panierino, i volontari hanno sostenuto l’esame finale il 20 giugno scorso e, oggi pomeriggio, hanno ottenuto l’attestato di “Ispettore ambientale volontario comunale”.

I neo ispettori, secondo la propria disponibilità, svolgeranno attività di controllo con la possibilità, in caso di accertata violazione, di contestare ed elevare multe.

Per l’attività prestata dagli stessi, l’Amministrazione comunale corrisponderà un rimborso spese.

«La nostra Amministrazione comunale – ha affermato il sindaco Giuseppe Castiglione – sta mettendo in campo ogni possibile risorsa ed iniziativa per contrastare il fenomeno dell’abbandono selvaggio dei rifiuti. Campobello è stato infatti il primo Comune in provincia di Trapani a istituire la figura dell’ispettore ambientale volontario comunale con l’obiettivo di potenziare le attività di controllo e di repressione, coadiuvando così la Polizia municipale al fine di garantire l’igiene e il decoro urbano. Nell’augurare buon lavoro ai neo ispettori, auspico come sempre un maggiore senso civico da parte di tutti i miei concittadini. Differenziamoci!».