Summit a Catania per gli aeroporti siciliani: Musumeci convoca assessori e dirigenti generali

Si terrà oggi alle ore 16, a Catania, presso la sede della Regione, un vertice, fortemente voluto dal presidente della Sicilia, Nello Musumeci, con i presidenti e gli amministratori delegati delle società di gestione degli aeroporti siciliani di Palermo, Catania, Trapani, Comiso, Pantelleria e Lampedusa per “un’analisi della situazione attuale e per discutere delle prospettive e delle azioni da intraprendere per il futuro”. Al summit parteciperanno anche gli assessori al Turismo Sandro Pappalardo, alle Attività produttive Mimmo Turano e alle Infrastrutture Marco Falcone, e i dirigenti generali dei rispettivi dipartimenti regionali. L’obiettivo è cercare di fare un punto sulle strategie dei singoli scali per evitare una concorrenza interna soprattutto tra Catania e Comiso e fra Palermo e Trapani.

Musumeci vorrebbe accentrare la gestione degli scali aeroportuali  in un unico ente regionale e per far questo si scontrerà inevitabilmente con i soci delle società di gestione.

«Credo che bisogna lavorare per la costruzione di un’unica società di gestione per i quattro aeroporti siciliani. La parcellizzazione gestionale non favorisce la crescita del trasporto aereo. Gli aeroporti di Catania, Palermo, Trapani e Comiso devono darsi una governance unica e soprattutto autonomia finanziaria gestionale perchè non è pensabile continuare a gestire soprattutto gli scali minori col denaro pubblico». Musumeci già lo scorso marzo aveva reso noto quanto si discuterà oggi pomeriggio a Catania