Progetto Erasmus Plus: Il Liceo “R. Salvo” e la tutela dell’ambiente

353

Nell’ambito del progetto di educazione ambientale “Erasmus plus” –  act for a positive world (POWO), gli alunni del Liceo “R. Salvo” sono stati impegnati in una serie di attività di ricerca ed approfondimento sul tema dell’inquinamento ambientale che ha visto come prodotto finale la realizzazione di pannelli riguardanti il tempo di degradazione dei rifiuti in mare e le regole del corretto eco bagnante. La realizzazione grafica degli stessi è stata curata dall’alunna Annalisa Mistretta della classe V°C del Liceo artistico.

Il giorno 13 luglio scorso, presso il Lido San Giuliano di Erice, la prof.ssa Giuseppina Messina, dirigente del Liceo “R. Salvo”, ha consegnato alla Sindaca di Erice Daniela Toscano e al Sindaco di Trapani Giacomo Tranchida i suddetti pannelli affinché, grazie alla loro intermediazione, vengano collocati all’ interno degli stabilimenti balneari e nei punti di accesso alle spiagge. Gli innumerevoli   bagnanti che in estate affollano lo splendido litorale ne potranno quindi prendere visione, riflettere su quali siano i comportamenti da seguire per tutelare il mare ed agire di conseguenza. Presente alla manifestazione anche la prof.ssa Daniela Tumbarello, vicepreside dell’Istituto, che ha precisato che il programma Erasmus Plus mira alla diffusione della cultura dell’economia positiva in cooperazione con istituti di istruzione secondaria di altri sei Paesi europei. Il nome del programma è POWO, abbreviazione di Positive World.

La Dirigente, professoressa Giuseppina Messina, ha messo in evidenza che l’abbandono dei rifiuti sulle spiagge o in città è una questione comportamentale complessa che va affrontata attraverso continue azioni di informazione, educazione, comunicazione e repressione portate avanti in maniera congiunta   da soggetti istituzionali e non.   Della stessa opinione il Sindaco di Trapani Giacomo Tranchida che ha ribadito l’importanza della collaborazione con le scuole, soprattutto con quelle dell’obbligo, affinché si crei una sinergia che porti allo sviluppo di una maggiore coscienza civica nelle nuove generazioni.

La Sindaca di Erice, Daniela Toscano, infine, ha sottolineato la necessità di sensibilizzare i cittadini al rispetto dell’ambiente iniziando dalle piccole cose e di tutelare il mare perché, specialmente per la città, oltre a costituire una fonte di benessere e svago, è una importante risorsa economica, data la vocazione turistica del territorio.