Marsala, segnaletica confusa: Mario Rodriguez chiede chiarezza

A Marsala la segnaletica stradale, in alcune strade, è poco chiara e non è la prima volta che questo accade. Recentemente ci sono stati segnalati cartelli di divieto collocati nel lato opposto della carreggiata in barba a ciò che prevede il ben più chiaro codice della strada. Stavolta tocca alla centralissima via Amendola e questa volta, portavoce di un disagio per così dire “stradale”, è il consigliere comunale del PD, Mario Rodriguez. In una nota indirizzata all’amministrazione comunale chiede  che vengano intrapresi gli opportuni provvedimenti affinchè un segnale stradale di divieto di sosta o meglio di sosta consentita soltanto ai residenti, possa essere rispettato e osservato da tutti senza incappare in spiacevoli sanzioni. Ecco le parole usate da Rodriguez:

«Il sottoscritto Mario Rodriquez, consigliere comunale, ritiene opportuno far rilevare una
problematica contestata da diversi cittadini di codesto Comune, avente ad oggetto l’inadeguatezza della segnaletica stradale relativa alla sosta riservata ai residenti negli stalli di sosta delineati da strisce bianche posti lungo la Via Amendola.
In particolare, si fa rilevare che un solo cartello di parcheggio riservato residenti è collocato sul marciapiede sinistro del tratto iniziale della via Amendola, dove in effetti sono delineati taluni stalli di sosta chiaramente riservati.
Dopo un primo breve tratto, però, la carreggiata trova un’intersezione con un parcheggio ed un passo carrabile che comportano anche l’interruzione del marciapiede. Tale circostanza induce i conducenti delle autovetture ad intendere che la limitazione di sosta ai soli residenti di zona termini in corrispondenza dell’intersezione e della corrispondente interruzione del marciapiede.
Il segnale di parcheggio riservato residenti non viene più ripetuto lungo tutta la via Amendola, né tanto meno sussiste alcun cartello di segnaletica che individui il punto esatto in cui termina la segnalazione di divieto di sosta ai non residenti.
A causa della scarsa e poco chiara segnaletica stradale sopra evidenziata, molteplici cittadini hanno subito Verbali di accertamento della Polizia Municipale volti a sanzionare la violazione del codice della strada.
Considerato che gli stalli di sosta delineati da strisce bianche non sono abbinati ad un’adeguata segnaletica verticale che contenga un chiaro avvertimento di parcheggio riservato ai residenti con la conseguenza che non risulta ben identificata e tracciata l’area in cui sussiste il divieto di sosta ai non residenti.
Considerato infine che lo stato attuale dei luoghi e della relativa segnaletica stradale non risulta adeguatamente visibile, chiara ed inequivocabile.
Tutto ciò premesso e considerato,
Si chiede che l’Amministrazione Comunale adotti i necessari provvedimenti volti a rendere manifesto ed
inconfutabileil segnale di sosta riservata residenti in tutti gli stalli di sosta delimitati da strisce bianche posti lungo la Via Amendola (anche mediante la ripetizione dello stesso cartello successivamente all’interruzione del marciapiede o mediante l’installazione di un cartello che indichi l’esatto punto di fine divieto/obbligo&) al fine di delimitare in modo inequivocabile la zona di parcheggio residenti».

Quando le regole sono certe è più facile rispettarle e sopratutto, il rischio di fare i furbi si riduce. E questo vale sia per i cittadini che per chi, in teoria, le regole le dovrebbe fare rispettare.