Marsala sporca e carente nei servizi. Continuano i disagi per i cittadini

Non c’e proprio pace per i cittadini marsalesi in questa estate 2018. Il Comune sembra non saper far fronte alle varie emergenze che si presentano sul territorio. I disagi maggiori si riscontrano nel centro storico lilibetano dove, cittadini e turisti, tra cantieri aperti, defecazioni sul basolato delle vie principali, e rifiuti ingombranti abbandonati per le vie e vicoli del centro storico, devo fare attenzione a dove mettono i piedi. La marea di cani randagi che insistono per il centro storico, oltre che spaventare i turisti, riducono quotidianamente la via XI Maggio, via Garibaldi e Piazza Loggia, un campo minato, dove bisogna fare attenzione quando scansi una defecazione che involontariamente non ne pesti un’altra. Vicolo Bonanno poi (il vicoletto alle spalle del Comune che porta all’Antico Mercato), ormai è una discarica a cielo aperto. Nel vicolo in questione, dimenticato evidentemente dall’amministrazione, è possibile trovare di tutto, persino mobili rotti che, insieme ai rifiuti e alle auto senza assicurazione e revisione abbandonata nella via, fanno da coreografia all’ingresso del mercato del pesce.

Ma la cosa non cambia se ti sposti in via Salvatore Angileri dove sporcizia e rifiuti di ogni genere la fanno da padrone.

Infine, alcuni commercianti lamentano la mancanza dei cestini dei rifiuti stradali. La scorsa settimana infatti, l’amministrazione ha tolto giustamente i cestini bruciati e fatiscenti nelle vie dello shopping del centro. Peccato però che non li abbiano rimpiazzati con altri.