Aeroporto Birgi: ecco gli ostacoli da superare

Dopo la comprensibile euforia di ieri, per quanto riguarda le sorti degli aeroporti di Birgi e di Comiso, adesso si fa la conta delle cose ancora da fare e degli ostacoli che restano da superare, ostacoli tuttora ancora presenti sull’iter burocratico necessario alla soluzione dei problemi che attanagliano i due scali siciliani. Ieri, martedì 24 luglio, la  V Commissione dell’ARS, presieduta da Luca Sammartino, ha dato parere favorevole al progetto di promozione turistica del territorio trapanese, tappa che di fatto, apre la strada al bando per il nuovo co-marketing. Questo importante passo avanti, necessario per il rilancio dei due aeroporti, da solo non basta. Altri ostacoli rischiano di inceppare la farraginosa e complessa macchina burocratica con le conseguenze nefaste che tutti vorremmo scongiurare. Proseguendo con ordine, è necessario il decreto impegno da parte del Dipartimento Turismo, la registrazione alla ragioneria generale, la pubblicazione dei bandi da parte della CUC di Ragusa, e ovviamente la speranza che vincano i vari lotti operatori validi che assicurino voli da e per i due scali. Le compagnie aeree che presenteranno i piani di comunicazione e i voli conseguenziali, lo faranno nell’ambito di gare europee e questo, di fatto, allunga i tempi sia di presentazione che di approvazione.

Non ci resta dunque che incrociare le dita, ricordando che se tanto è stato fatto, molto resta ancora da fare.

Il presidente Airgest Paolo Angius, ha commentato così la notizia di ieri: « è stato premiato il lavoro fatto dalla società di gestione in collaborazione con i sindaci del territorio che desidero ringraziare per la collaborazione e la fiducia mostrata. Auspico che il decreto che stanzia definitivamente le somme venga firmato dall’assessore già nelle prossime ore per poter consentire, per il tramite di CUC Trinakria, l’avvio delle procedure di gara. Dopo la ricapitalizzazione questo è un ulteriore fondamentale passo per il rilancio dell’aeroporto di Birgi».

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.