lunedì, Luglio 22, 2024
HomeCronacaMafia, commissariato San Biagio Platani e sciolto Mistretta

Mafia, commissariato San Biagio Platani e sciolto Mistretta

La notizia era nell’aria sin da quando venne arrestato Santo Sabella lo scorso gennaio nell’ambito del blitz “montagna”. Oggi è arrivata la conferma: A San Biagio Platani, comune in provincia di Agrigento, sono arrivati i commissari. Lo scorso gennaio era stato sciolto per mafia per infiltrazioni mafiose delle cosche locali, in particolare da parte del boss di San Biagio,Giuseppe Nugara. 

»La notizia è stata pubblicata sul sito del Governo, dopo la riunione del Consiglio dei ministri avvenuta la sera dello scorso 2 agosto.

I commissari si erano insediati subito dopo l’arresto del primo cittadino ma per lo scioglimento definitivo del Comune era necessario attendere la conclusione dell’inchiesta e dei controlli all’interno dei documenti da parte della commissione prefettizia.

Sospette infiltrazione mafiose anche a Mistretta dove si è insediata la commissione d’indagine nominata dal prefetto di Messina, Maria Carmela Librizzi. A comporla il vice prefetto vicario, in servizio alla Prefettura di Messina, Maria Carolina Ippolito, il vice prefetto aggiunto, in servizio alla Prefettura di Messina, Antonio Gullì e il tenente colonnello Ivan Boracchia, comandante del Nucleo investigativo dei Carabinieri di Messina.

A Mistretta le indagini sono partite con l’inchiesta riguardante Vincenzo Tamburello, consigliere comunale in carcere dallo scorso 20 aprile.

Anche a Mistretta si è trattato di condizionamenti della  mafia interessata all’assegnazione degli appalti di riqualificazione delle opere di Fiumara d’Arte, nel territorio di Tusa.

La commissione, nei prossimi tre mesi, dovrà verificare l’esistenza o meno di eventuali condizionamenti che, se accertati, potrebbero portare allo scioglimento del consiglio comunale proprio come a San Biagio Platani.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisment -

ULTIME NEWS