Omicidio piccolo Loris: archiviata indagine sul nonno

foto Ansa

La decisione di archiviare il fascicolo riguardante Andrea Stival, nonno del piccolo Loris ucciso il 29 novembre del 2014 a Santa Croce Camerina dalla madre Veronica Panarello, è stata presa lo scorso 14 agosto ma è stata resa nota durante la trasmissione televisiva Quarto Grado.

Veronica Panarello, madre del piccolo Loris Stival, accusata dell’omicidio sta scontando in carcere una pena detentiva di 30 anni e aveva accusato di compartecipazione al delitto Andrea Stival, il nonno paterno appunto. La Panarello aveva detto di avere una relazione sentimentale con Andrea Stival e che avrebbe ucciso il figlio perchè quest’ultimo minacciava di dirlo al padre. Andrea Stival, secondo quanto riferito da Veronica Panarello l’avrebbe aiutata ad occultare il cadavere del piccolo ucciso.  

“Questa archiviazione – ha detto Andrea Stival – è stata tardiva e non è di sicuro una vittoria, perché la mia vita e quella della mia compagna sono state distrutte per sempre dalle calunnie di Veronica Panarello. Oltre al dolore immenso per la morte di mio nipote, oltre alla sofferenza nel vedere mio figlio Davide patire un tormento grandissimo, mi sono ritrovato a dovermi difendere da accuse infamanti e senza fondamento”

Adesso Stival è prosciolto da tutte le accuse.

fonte ansa