La Meta Gondola a Pantelleria: Miraggio artistico per la salvaguardia della terra

Una scultura in fibra di carbonio, galleggia sulla superficie del Lago Specchio di Venere, a Pantelleria, come un miraggio metafisico; a bordo, un accompagnatore e un gondoliere, accolgono due persone alla volta che, indossando una maschera durante la navigazione nel lago, rivivono in “realtà virtuale” lo spettacolo pirotecnico della festa del Redentore di Venezia, celebrata con l’evento Varo Meta Gondola Fisica Redentore, nella notte del 15 luglio 2017.

Miraggio Meta Gondola Fisica Redentore, è la terza tappa del progetto curato dall’artista Marco Papa che aiuterà l’Associazione L’Uomo sulla Terra, a mettere le basi al progetto Al Di Là Del Mare, il cui intento è di riqualificare un territorio più ampio nella Sicilia occidentale, coinvolgendo altri artisti. 

Varata lo scorso anno a Venezia, la gondola è approdata a Palermo, a Favignana e seguirà il suo percorso ad Erice. L’ideatore Marco Papa, è scultore metafisico di oggetti astratti di contemplazione, capace di sperimentare nuovi linguaggi tra arte, design e comunicazione, integrando le sue sculture con video e performance come mezzi espressivi della contemporaneità.  Ad Erice ha fondato l’associazione L’Uomo Sulla Terra che si occupa di riqualificare con l’arte un territorio dai problemi ambientali e sociali. È questo il filo conduttore di tutte le sue creazioni. La scultura “Meta Gondola Fisica” resterà a Pantelleria fino ai primi del mese di settembre. Il progetto, patrocinato dal Polo Museale di Arte Moderna e Contemporanea di Palermo, dall’Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, dall’Ente Parco Nazionale di Pantelleria, dal Comune di Pantelleria, dal Comune di Erice, da Legambiente, e da Fondazione Pasqua 2000, è curato da Bruno Corà.