giovedì, Maggio 19, 2022
HomeCronacaCaso Marchese: trasferiti in una struttura della Curia mazarese i coniugi marsalesi

Caso Marchese: trasferiti in una struttura della Curia mazarese i coniugi marsalesi

Buone notizie per la coppia di coniugi marsalesi costretti a vivere dentro una Daewoo Matiz. Pippo Marchese e la moglie Anna Maria Vesuvio, da giugno vivono dentro la loro auto parcheggiata nei pressi dell’area dell’ex Salato a Marsala e grazie al nostro articolo che ha parlato per la prima volta della loro triste realtà (leggi qui) il loro “caso” ha avuto una ribalta nazionale approdando nel Pomeriggio 5 condotto da Barbara D’Urso. Immancabilmente si sono accesi i riflettori su questa famiglia smembrata e costretta a vivere con disagi impensabili nel “nostro” mondo. Dopo tante promesse e anche tante proteste messe in atto dallo stesso Pippo Marchese che nei giorni scorsi si è incatenato al cancello del Palazzo Municipale 

Pippo Marchese

per sensibilizzare la classe politica e gli assistenti sociali, nel pomeriggio di ieri c’è stato un piccolo ma forse significativo cambiamento del loro status quo. La Diocesi di Mazara, qualche giorno fa, in una mail mandata alla nostra redazione, si era detta disponibile a pagare il canone d’affitto di una casa per almeno 3 mesi ai coniugi Marchesi affinchè vi andassero a vivere anche con i loro 2 figli e il nipotino attualmente ospiti di 2 centri di accoglienza in provincia di Trapani. In attesa che questo si realizzi, i due coniugi marsalesi sono stati trasferiti in una struttura della Curia mazarese e saranno ospiti per una settimana in questo centro. I Marchese sono stati accompagnati da un’assistente sociale e dalle forze dell’ordine a Mazara nella struttura che li ha accolti. Ovviamente, si tratta di una situazione transitoria in attesa di una sistemazione più stabile. Si cerca infatti una casa in locazione per questa famiglia.

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments