Favignana: approvata mozione per intitolare un luogo pubblico a Marettimo a Gian Giacomo Ciaccio Montalto

Approvata all’unanimità, nella seduta del Consiglio Comunale di Favignana di martedì scorso, una mozione presentata dal gruppo di maggioranza circa l’intitolazione al magistrato Gian Giacomo Ciaccio Montalto di un luogo pubblico sull’isola di Marettimo.

Come si legge testualmente nella mozione d’indirizzo, il magistrato, che nella notte del 25 gennaio 1983 veniva ucciso a Valderice per mano di Cosa Nostra, e che ha operato nel trapanese infliggendo duri colpi a casi di corruzione, spaccio di stupefacenti e traffico di armi, amava il mare e frequentava Marettimo, località dove viene indicato di intitolargli una strada o una piazza.

La mozione, firmata dai consiglieri Ezia Crimaudo, Elia Canino, Rita Torrente, Ignazio Lucido, Pietro Torrente, Anna Bevilacqua e Giusi Montoleone, e approvata all’unanimità, evidenzia che “la memoria e l’impegno devono rimanere vivi, costituendo il suo un alto esempio da imitare e un modello per tutti coloro che continuano a credere nella legalità e nella libertà, e per chi si impegna contro ogni tipo di criminalità”.

Sullo stesso argomento nel mese di agosto a Marettimo è stata avviata una raccolta di firme perché venisse intestata a Ciaccio Montalto proprio una stradina dell’isola, dove il magistrato aveva anche comprato una casa. La petizione è stata avviata da alcuni residenti e turisti che frequentano Marettimo.