Petrosino. Cibi scaduti serviti alla mensa scolastica. Gaspare Giacalone: “Attiveremo da subito meccanismi di controllo sui pasti”

532

Nei giorni scorsi, alla mensa scolastica di Petrosino sono stati serviti ai bambini degli yogurt scaduti. L’episodio ha subito fatto attivare il sindaco Gaspare Giacalone, che questa mattina, in un post, ha dichiarato: “Un episodio che mi ha fatto arrabbiare molto è stato sapere che lunedì scorso alla mensa scolastica su una partita di yogurt ce n’erano alcuni scaduti (una decina, ma è il fatto per me è grave in ogni caso)”. Il Sindaco, inoltre, informa che l’ufficio Pubblica Istruzione ha provveduto immediatamente a contestare quanto accaduto alla società aggiudicataria del servizio. La stessa società ha fatto sapere che gli yogurt erano stati acquistati quella stessa mattina, così come verificato con la ricevuta d’acquisto che hanno mostrato. Quindi, sembrerebbe che il problema sia stato causato dal venditore. “Per quanto mi riguarda – continua Gaspare Giacalone – rimane inaccettabile quello che è successo. Ieri ho incontrato le mamme degli studenti e con loro abbiamo affrontato il problema e individuato una serie di soluzioni. Questa mattina, invece, incontrato la Società Bitti e chiesto con forza di aprire e rendere immediatamente funzionante la cucina. Significa che la preparazione dei pasti avverrà sul posto, evitando così pasti precotti e portati dall’esterno. Inoltre – conclude Giacalone -, attiveremo da subito meccanismi di controllo sui pasti con la presenza quotidiana in cucina di due dipendenti comunali, che controlleranno la preparazione dei pasti, e daremo anche la facoltà a due mamme per volta di essere presenti in mensa. Massima attenzione e tolleranza zero”.