Marsala. Una casa per i coniugi Marchese. Firmato in Diocesi il contratto d’affitto

525

Da giovedì mattina i coniugi Filippo Marchese e Anna Maria Vesuvio avranno una casa a Marsala. Stamattina, presso l’Ufficio economato della Diocesi di Mazara del Vallo, tra la stessa Diocesi e un’agenzia immobiliare, è stato firmato il contratto d’affitto, per la durata di sei mesi, di una casa nel centro storico di Marsala, che viene garantito tramite un progetto sostenuto con il fondo 8×1000 per gli interventi caricativi, somme che la Diocesi riceve ogni anno dalla Conferenza Episcopale Italiana.

L’immobile ospiterà i coniugi Marchese che da poco meno di un anno vivevano in macchina nella città lilibetana. Dallo scorso 1° ottobre i due coniugi sono ospiti presso la Fondazione San Vito-Caritas diocesana, con un letto dove poter dormire e pasti caldi a pranzo e a cena. È stato il Vescovo monsignor Domenico Mogavero ad accogliere la coppia che vive senza un lavoro e con due figli lontani, ospiti di comunità a Gela e a Partanna. Lo stesso Vescovo incontrando Filippo Marchese e Anna Maria Vesuvio accompagnati dal presidente della Fondazione, Vito Puccio, si era impegnato affinché l’Ufficio economato trovasse una casa in affitto, garantendone il pagamento per sei mesi. Con non poche difficoltà l’Ufficio ha trovato un’agenzia immobiliare disponibile ad affittare una casa nel centro storico di Marsala per la coppia. Stamattina la firma del contratto, alla presenza dei due coniugi: «Non finiremo mai di ringraziare il Vescovo per la sua disponibilità e il suo affetto dimostrato – ha detto Filippo Marchese – ma anche la vicinanza di tutti gli operatori della Fondazione San Vito che ci hanno dimostrato solidarietà in queste settimane, accompagnandoci, quando è stato anche necessario, a Marsala a prendere indumenti e medicinali conservati nella nostra macchina». Il caso dei due coniugi è seguito dagli assistenti sociali del Comune di Marsala.