Regione. ARS boccia legge su revisori. Caronia: “Enti salvati dal caos”

L’Assemblea Regionale Siciliana ha appena bocciato in toto, su proposta di Marianna Caronia ed Eleonora Lo Curto, la proposta di legge per l’applicazione del sorteggio quale metodo di scelta dei Revisori dei conti delle aziende partecipate regionali e degli enti controllati.
Una presa di posizione chiara e senza appello, “che – sottolinea Caronia – salva gli enti controllati dalla totale paralisi cui questa legge li avrebbe costretti visto che (come acclarato da più parti, prime fra tutte la Corte dei Conti e l’Agenzia Anti-corruzione) non si può intervenire con legge regionale in questa materia, che è già regolamentata dal Codice Civile.”
“Questa vicenda – rincara la Presidente del Gruppo Misto – si è già trascinata troppo a lungo, sottraendo tempo ed energie ad altri provvedimenti normativi di cui l’ARS avrebbe potuto occuparsi in modo più utile. Se anche la proposta originaria fosse stata mossa dal nobile intento di garantire trasparenza ed imparzialità, oggi abbiamo sventato il rischio di questo corto circuito normativo che avrebbe portato soltanto alla paralisi enti ed istituti che espletano servizi essenziali ed hanno migliaia di dipendenti.”